Bimbo nel pozzo, i genitori di Julen condannati: due figli persi in due anni

julen salvataggio

Bimbo nel pozzo, i genitori di Julen condannati: due figli persi in due anni

Sono passate diverse ore da quando Julen è stato ritrovato morto nel pozzo la scorsa notte e chi non ha vissuto questo dramma in prima persona non può capire quanto sia stato drammatico per i genitori scoprire che il loro bambino non sia riuscito a resistere al freddo, al buio, alla sete e alla fame. Mentre tutti dicevano che sarebbe stato impossibile ritrovarlo vivo, loro speravano e credevano fermamente che il loro bambino ce l’avrebbe fatta, che sarebbero riusciti a riabbracciarlo e a riportarlo a casa. A dare loro così tanta speranza e tanta forza, era l’idea che laggiù con il loro bambino ci fosse anche il primogenito Oliver, che è scomparso nel 2017.

Davvero una terribile condanna, maledizione o come la si vuol chiamare quella che è toccata a Vicky e José, che due anni fa hanno perso il loro figlioletto di tre anni a causa di un malore. 21 giorni dopo, la vita del loro bambino è stata stroncata da un infarto. Julen era tutto ciò che avevano, era il loro secondo bambino e lo consideravano davvero tutto, il loro piccolo miracolo, ma ha tragicamente perso la vita pure lui. Quando è stato ritrovato il cadavere nel pozzo suo padre José ha avuto un malore e hanno dovuto portarlo in ospedale. Un dolore troppo grande. Si dice che non si dovrebbe mai sopravvivere ai figli e Vicky e Josè, purtroppo, hanno dovuto sperimentare questa triste sorte due volte sulla loro pelle.