Pensionata 70enne è stata ritrovata morta: si indaga per omicidio

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Una pensionata è stata ritrovata morta con numerose ferite al volto nei pressi di una chiesa di Barge (Cuneo). Gli inquirenti indagano per omicidio.

Il corpo di una donna anziana è stato ritrovato in un giardino pubblico di Barge, un piccolo comune di 7mila abitanti in provincia di Cuneo. La donna è Anna Piccato, 70 anni, ex operaia dell’azienda Indesit, la multinazionale di elettrodomestici italiana. La donna, scomparsa da alcune ore, è stata riconosciuta da un familiare e gli inquirenti starebbero indagando per omicidio, dato che il cadavere presentava ferite al volto e sulle mura della chiesa, nei pressi della quale è stato ritrovato, sono state rinvenute alcune tracce di sangue.

Una 70enne è stata ritrovata senza vita a Barge (Cuneo): si indaga per omicidio

Anna Piccato, una 70enne originaria di Martiniana Po, ma da anni residente a Barge è stata ritrovata senza vita. Il cadavere della donna è stato notato da alcuni residenti nel giardino pubblico d’Annonay intorno alle 9 di ieri mattina, nei pressi della Chiesa di San Rocco. A riconoscere il cadavere, trovato riverso in una pozza di sangue e reso irriconoscibile dalle numerose ferite al volto, è stato il nipote della vittima. La pensionata, che aveva lavorato per anni presso l’azienda di elettrodomestici Indesit, era scomparsa da alcune ore e a lanciare l’allarme sarebbe stato il marito preoccupato dal mancato rientro a casa. La donna, secondo i primi accertamenti degli investigatori, date le ferite, sarebbe stata uccisa con alcuni colpi alla testa sferrati probabilmente con un oggetto contundente molto pesante. Gli inquirenti non escludono anche che l’assassino possa averla uccisa sbattendole il capo contro il muro della chiesa, dove sulle pareti sono state trovate alcune tracce di sangue. Al momento sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Barge, di Saluzzo e del Nucleo operativo provinciale di Cuneo, i quali non hanno rinvenuto nessun’arma del delitto e stanno provando a risalire al movente dell’omicidio. Un assassinio feroce che ha lasciato sotto choc il piccolo centro nel cuneese dove Anna era molto conosciuta e stimata, la donna era stata per anni volontaria della Croce Rossa Italiana e sindacalista della Cgil.