Un totale di ventisei persone, di cui otto della Brigata di soccorso minerario, dieci guardie civili – otto specialisti di montagna e due di attività subacquee – e otto vigili del fuoco del Consorzio provinciale, partecipano all’operazione di salvataggio di Julen.

“Nessun minatore rimane nella miniera, e Julen è attualmente un minatore”, questo è lo spirito della brigata, secondo il delegato del Collegio degli Ingegneri di Minas del Sur a Malaga, Juan López-Escobar.

 

Il lavoro di questa brigata è iniziato questo pomeriggio dopo il condizionamento della piattaforma da cui si accede al tunnel verticale, e una volta il processo di tunneling di questo tunnel, parallelo al pozzo in cui trovare Julen.