Emiliano Sala, la polizia gallese annuncia: “Ricerche definitivamente sospese”

emiliano sala ricerche
Ricerche sospese, Emiliano Sala ed il pilota restano dispersi

Il calciatore Emiliano Sala ed il pilota dell’aereo su cui viaggiavano prima di precipitare nella Manica non sono stati trovati. E arriva una triste notizia.

Scendono sempre di più le possibilità di trovare vivi Emiliano Sala ed il pilota dell’aereo sul quale viaggiavano. Il velivolo, un Malibu Piper, era decollato dall’aeroporto di Nantes-Atlantique lunedì sera per raggiungere Cardiff, dove la carriera sportiva del 28enne Sala avrebbe dovuto proseguire nelle fila della locale compagine di Premier League del City. Ma il mezzo con a bordo l’attaccante argentino ed il pilota Dave Ibbotson ha ritardato l’atterraggio per poi precipitare nel Canale della Manica. I soccorritori si sono dati da fare per tutte le giornate di martedì e mercoledì. È stata scandagliata a fondo una vasta area di più di 400 km quadrati nei pressi dell’isola di Alderney, dove si ritiene che l’aereo sia precipitato. Ma nelle scorse ore è giunta una nota ufficiale della polizia di Guernsey ha annunciato che qualsiasi tentativo di ricerca è stato definitivamente sospeso. Le avverse condizioni meteo hanno sempre ostacolato i lavori in questi due giorni.

LEGGI ANCHE –> Emiliano Sala, l’aereo del calciatore sparisce nella Manica: è ansia

Emiliano Sala, ricerche sospese e speranze ridotte al lumicino

E purtroppo le probabilità che i due possano essersi salvati sono ritenute molto basse. Si spera che Emiliano Sala ed il pilota siano riusciti a trovare scampo in una località isolata oppure che qualche imbarcazione di passaggio li abbia raccolti. Ma il fatto che siano trascorsi già tre giorni da questo incidente non lascia ben sperare. La fidanzata di Emiliano Sala, Berenice Schkair, ha lanciato delle gravi accuse ieri su Twitter affermando che quello che ha coinvolto il suo compagno non è stato un incidente bensì un vero e proprio attentato. “C’entra la mafia nel calcio, indagate”. Il fatto di aver ritrovato degli oggetti galleggianti in mare nella giornata di ieri non è bastato per convincere le autorità a proseguire nelle ricerche.