MotoGP, Lorenzo: “Con Marquez compagno è come con Rossi”

0
318
Marquez Lorenzo MotoGP Honda
Marc Marquez e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

MotoGP 2019, Lorenzo pronto a sfidare Marquez nel team Repsol Honda.

Jorge Lorenzo è molto motivato a fare bene nella sua nuova avventura in Honda. Purtroppo un infortunio gli farà saltare i test in Malesia, ma la sua presenza nel GP inaugurale del Qatar è sicura. Lui spera di poter disputare pure il test di Losail precedente al weekend di gara. Ci sono delle possibilità che ci riesca.

Intanto oggi c’è stata la presentazione ufficiale del team Repsol Honda a Madrid. Ovviamente presente Lorenzo la fianco del nuovo compagno Marc Marquez. Con loro sul palco abbiamo visto anche Mick Doohan e Alex Criville, due ex piloti che hanno vinto titoli con questa squadra nella classe 500 del Motomondiale. Una giornata decisamente speciale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

MotoGP 2019, Lorenzo non preoccupato da Marquez

Lorenzo avrà nel box un osso duro come Marquez, però non si preoccupa troppo. Lo rispetta, ovviamente, ma è concentrato soprattutto su sé stesso: «Nella mia carriera in MotoGP ho condiviso i box con solo quattro piloti – riporta Speedweek -. Valentino, Spies, Dovi e ora Marc. È una situazione abbastanza simile alla mia stagione in MotoGP nel 2008. Valentino era in ottima forma. Non ha potuto vincere il titolo nel 2006 e nel 2007, ma ha combattuto. Ora questa situazione si ripete: sto guidando per una nuova squadra, Marc è un compagno di squadra molto forte. E’ un pluri-campione e conosce bene la moto».

Jorge non teme la sfida, ha già avuto compagni molto competitivi e dunque è preparato. Ora ha anche una maggiore esperienza e sa gestire tutto meglio. La cosa importante è riuscire ad essere veloce sulla Honda RC213V. Il maiorchino ha aggiunto: «Non è facile abituarsi a una nuova moto e trovare il giusto feeling. Ma nei test a Valencia e Jerez mi sono sentito abbastanza bene, anche se non ero sufficientemente in forma per guidare come volevo. Marc ha un vantaggio enorme in questa area, ma penso di poter imparare molto da lui». Lorenzo è un campione e lo confermerà anche nel team Repsol.

 

Matteo Bellan