Marko tranquillizza Gasly: “Nessun favoritismo per Verstappen”

Max Verstappen e Pierre Gasly (©Getty Images)

F1 | Marko tranquillizza Gasly: “Nessun favoritismo per Verstappen”

In realtà che Helmut Marko abbia sempre avuto un debole per Verstappen, è cosa nota, ma lui, il talent scout della Red Bull si è affrettato a negare tutto con l’intenzione, soprattutto, di non allarmare Gasly, appena approdato nel main team dopo una stagione e un pezzettino con la Toro Rosso.

Non ci sarà alcun numero 2 in squadra. Non è mai stato nei nostri interessi“, ha voluto sottolineare ad Auto Bild. “Lo scorso anno Max ha fatto un passo avanti e lo stesso Daniel Ricciardo lo ha riconosciuto. A Pierre daremo tutto il tempo di cui avrà bisogno e sono convinto che almeno in qualifica sarà vicino al compagno di box. Diverso invece, sarà il discorso in gara, ma è abbastanza normale per un pilota che debutta in una scuderia di punta“.

Il consiglio di Vettel

Forse intimorito dal pensiero di finir proprio relegato a far da scudiero all’olandese tanto amato dall’austriaco Gasly, in occasione della Race of Champions che si è svolta in Messico nel weekend, ha chiesto consigli di vita a Sebastian.

Gli ho chiesto quando secondo lui potrò avere il picco di performance e lui mi ha risposto che essendo entrato in F1 a 22 anno potevo arrivare all’apice a 28- 30. Di sicuro con l’esperienza si cresce, dunque so che potrò migliorare“,  ha raccontato il transalpino.

Per il resto io sono nel Circus per vincere e per giocarmi il titolo di campione del mondo. Ci vorrà del tempo e un po’ di rodaggio, ma più di tutto dovrò dimostrare di saper battere i più forti. Max è chiaramente uno di questi sulla griglia attuale, di conseguenza condividere con lui il garage rappresenta per me un’ottima opportunità e un ideale termine di paragone“, la sua riflessione conclusiva.

Chiara Rainis