Vettel su Mick Schumacher: “Michael deve essere orgoglioso di lui”

Sebastian Vettel e Mick Schumacher (YMick Schumacher Twitter)

F1 | Vettel su Mick Schumacher: “Michael deve essere orgoglioso di lui”

La vittoria alla fine è andata al team Nordic formato da Tom Kristensen e Johan Kristoffersson, ma alla Race of Champions che si è svolta nel weekend in Messico, l’attenzione è stata tutta rivolta al duo tedesco  Schumacher Jr. – Sebastian Vettel.

In particolare al figlio del 7 volte iridato di F1, fresco di firma con la Ferrari per la Junior Academy che di fatto lo metterà per la prima volta su una monoposto rossa fra qualche mese.

E’ stato speciale fare squadra con Mick. Suo padre deve essere assolutamente orgoglioso lui. Ricordo ancora quando all’inizio affiancavo Michael in pista (ndr. insieme hanno vinto dal 2007 al 2012) e adesso ho avuto l’occasione di parteciparvi con il figlio, ha dichiarato un po’ ruffiano il campione di Heppenheim.  “Questa manifestazione è sempre molto divertente e l’atmosfera che si respira è unica in quanto si mescolano piloti di diverse discipline”.

Io e Schumi  possiamo essere soddisfatti del risultato ottenuto“, ha proseguito commentando il secondo posto strappato nella lotta per nazioni. “Mettersi in luce in una gara del genere con tanta competizione non è facile, in particolare nel confronto con chi ha vinto che sono due driver di esperienza su questo tipo di vetture (ndr. le WRX RX Superlite)”.

Le parole di apprezzamento nei confronti del blasonato compagno di team non sono neppure mancati da parte del 19enne che vedremo in azione sulla Ferrari nei test stagionali di Bahrain e Spagna.

Lavorare con Vettel è stato magnifico“, ha affermato al termine della festa a quattro ruote. “E’ stato impeccabile. Di certo senza di lui non sarei riuscito ad arrivare così lontano. Terminare in piazza d’onore non è il massimo, ma più di così non è stato possibile“, ha concluso con il piglio convinto di chi sa già cosa vuole…

Chiara Rainis