Superbike 2019, team Pedercini ambizioso. Torres: “Grande sfida”

Superbike 2019 | Il team Pedercini Racing presentato ufficialmente al Motor Bike Expo di Verona.

Il team Pedercini Racing ha scelto nuovamente il Motor Bike Expo di Verona come occasione per presentare la propria squadra 2019. La struttura di Lucio Pedercini correrà in Superbike con Jordi Torres e in Supersport con Ayrton Badovini.

Il 2018 è stato un anno difficile, sicuramente al di sotto delle aspettative. Ma per la nuova stagione c’è l’ambizione di fare risultati decisamente migliori. Continua la partnership con Kawasaki, che in SBK fornirà la nuova versione della Kawasaki ZX-10RR. Una moto con la quale Jonathan Rea ha già fatto vedere grandi cose nei primi test post-campionato 2018.

Superbike 2019, team Pedercini Racing presentato al Motor Bike Expo

Per Pedercini Racing un nuovo importante sponsor (Global Service Solution) e anche una livrea con nuovi colori. La Kawasaki ZX-10RR del team italiano non sarà più verde, bensì blu. Una bella novità che forse rappresenta anche un simbolo di “rottura” rispetto al recente passato e la voglia di rilancio nell’anno nuovo.

Il boss Lucio Pedercini ha così parlato della nuova stagione nel corso della presentazione, alla quale Tuttomotoriweb era presente: «Abbiamo fatto un cambiamento totale. Innanzitutto in squadra, perché di fianco a me ci sarà il team manager Giordano Mozzi. Abbiamo fatto anche una partnership con una grande azienda che ci supporterà. E’ tutto perfetto. Questo è il 28° anno di campionato del mondo per me, mi sento sempre un ragazzino».

Anche Giordano Mozzi ha preso la parola durante l’evento al Motor Bike Expo 2019 di Verona: «Sono onorato di essere il nuovo team manager, una cosa che mi riempie di orgoglio e mi dà una grande carica. Conosco Lucio da 30 anni, ho accettato questo incarico con entusiasmo perché conosco il suo spessore umano. Siamo molto ambiziosi. Abbiamo messo in atto l’inizio di un progetto significativo, di crescita del team. C’è una serie di investimenti importanti, senza i quali non si può crescere. C’è una strategia aziendale di sviluppo. Abbiamo un partner importante che non resterà con noi solo nel 2019. Rispettiamo tutti, ma non temiamo nessuno. Abbiamo tanta passione e umiltà. Penso che potremo divertirci quest’anno».

Ha parlato anche Jordi Torres, che dopo l’avventura tra MV Agusta Superbike e Avintia Ducati MotoGP nel 2018 ha voglia di vivere una stagione di riscatto: «Non vedo l’ora di salire sulla moto e di confrontarci con gli altri, così da vedere il nostro livello e il nostro potenziale. Vogliamo cominciare a lavorare, a spingere forte per risolvere i problemi. E vogliamo anche iniziare a dare spettacolo, che è ciò che ci piace di più. Ho la sensazione di una sfida importante. Ho un materiale buono, una base buona. Quello che serve per fare il meglio possibile è sapere ciò che devo chiedere. Secondo me ho un team che può aiutarmi positivamente. Devo essere bravo nel dare le mie indicazioni».

 

Matteo Bellan