Bimbo nel pozzo: “C’è ventilazione, a minuti il momento della verità”

0
2311
Le ricerche di Julan a Totalan (Malaga) (

Bimbo nel pozzo: “C’è ventilazione, a minuti il momento della verità”

Siamo arrivati al sesto giorno e ancora non sono state perse le speranze per ritrovare il piccolo Julen, il bambino di soli due anni che domenica scorsa è caduto in un pozzo a Malaga, in Spagna. 107 metri sotto terra in un buco largo 25 centimetri. Le speranze di ritrovarlo sono aumentate quando è stato scoperto che lì sotto c’è una grotta, quindi ossigeno e questo aumenta le possibilità che il bambino venga ritrovato vivo.

Nel pozzo hanno visto rocce e fango, ma non hanno aspirato via niente per impedire che il bambino venga travolto dalle rocce. Questo pomeriggio dovrebbero iniziare con la perforazione delle due gallerie verticali parallele al pozzo di Julen. I minatori oggi puntano a scendere fino ai 71 metri. “Scenderanno in fondo e inizieranno a scavare manualmente il collegamento con il pozzo del piccolo. Una volta completato il collegamento verrà inserita una telecamera per localizzare il bambino” hanno spiegato i minatori.

Non dubitano che riusciranno a trovare il bambino, sono decisi a farlo e non hanno intenzione di fermarsi neanche un attimo: la speranza di trovarlo vivo è sempre acceso e gli abitanti di Malaga hanno preparato cartelloni, striscioni e disegni per supportare la famiglia di Julen durante questa terribile tragedia.