jason spindler attentato kenya
Jason Splinder sopravvisse all’attentato delle Torri Gemelle, ma è morto in Kenya

Un cittadino statunitense è tra le vittime dell’attentato in Kenya di due giorni fa. Nel 2001 riuscì a scampare giovanissimo all’11 settembre.

L’americano Jason Spindler è tra le vittime dell’attentato in Kenya di due giorni fa. L’uomo aveva 41 anni ed il suo caso è eclatante, in quanto l’uomo riuscì a scampare al crollo delle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001. Jason era originario del Texas e lavorava nella struttura alberghiera assaltata da un gruppo di 5 terroristi. Il governo locale riferisce che tutti gli assaltatori sono stati uccisi, ma ci sono diverse vittime anche tra i civili. Morti risultano fra turisti e lavoratori del complesso dove sorge l’hotel Dursit, che è attorniato anche da uffici di vario genere. In totale ci sarebbero 21 persone decedute oltre ai responsabili dell’attentato. Ma mancherebbero all’appello almeno altri 50 dispersi, dei quali non si conosce ancora il destino. I terroristi appartengono al movimento estremista al-Shabaab e sembra che abbiano agito per mandare un messaggio di sostegno alla Palestina. Su uno di loro è stata ritrovata una fascia che inneggiava al popolo palestinese.

LEGGI ANCHE –> Influenza suina uccide famosa giornalista: “Stroncata all’improvviso” – FOTO

Attentato in Kenya, una donna la scampa per la seconda volta

E mentre il povero Jason Spindler non è riuscito a sopravvivere al secondo attentato subito in vita sua, è stata decisamente più fortunata una donna. Si tratta di una parrucchiera di 28 anni, che anche stavolta ha avuto salva la vita. La prima, terribile circostanza nella quale si era trovata in pericolo risale al 21 settembre 2013. In tale occasione un gruppo armato assalì un centro commerciale causando 63 morti e 175 feriti al Westgate Mall. Circostanza che rappresenta anche il peggiore atto terroristico di sempre in Kenya. Intanto non si hanno ancora notizie di Silvia Romano, la cittadina italiana presente nello stato africano per prestare opera di volontariato ad una Ong. Il suo rapimento da parte di altri terroristi risale allo scorso 21 novembre.

LEGGI ANCHE –> Meningite, due casi mortali in pochi giorni: vittime giovanissime