Bimbo nel pozzo
Le squadre di soccorritori impegnate nella ricerca del piccolo Julen (Getty Images)

Il primo tentativo da parte delle squadre di soccorso di salvare Julen, il bambino di due anni caduto in un pozzo vicino Malaga, è fallito. Adesso i soccorritori proveranno a recuperare il bimbo scavando un tunnel verticale.

Non si fermano le operazioni di soccorso scattate nelle campagne di Totalan, comune spagnolo vicino Malaga dopo che un piccolo bambino di due anni è caduto in un pozzo. Oggi i soccorsi hanno effettuato un primo tentativo per il salvataggio del piccolo che è risultato infruttuoso. Le varie squadre a lavoro hanno scavato un tunnel perpendicolare al pozzo, ma non sono riuscite a recuperare il bambino a causa del terreno poco stabile. Intanto il tempo scorre e diminuiscono le speranze di ritrovarlo ancora in vita.

Bimbo nel pozzo: fallito il primo tentativo per salvare Julen

Prosegue il dramma del piccolo Julen, il bambino spagnolo di due anni precipitato domenica scorsa in un pozzo profondo circa 107 metri. Le squadre di soccorso si sono subito mobilitate e sono a lavoro senza sosta da giorni per cercare di recuperare il piccolo con la speranza che sia ancora vivo. I soccorritori, non potendo fisicamente passare attraverso il diametro del pozzo, hanno deciso di scavare due tunnel, uno verticale e l’altro orizzontale, per provare a salvare la vita al bambino. Oggi, secondo le ultime indiscrezioni il primo tentativo nello scavare il tunnel perpendicolare è fallito a causa dell’instabilità del terreno. Risultata infruttuosa questa operazione, i soccorritori, con l’ausilio di alcune aziende specializzate, tra cui quella che recuperò i minatori imprigionati in una miniera in Cile nel 2010, proveranno con il tunnel verticale. Ad opinione degli ingegneri che stanno lavorando sul posto, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo El Pais, potrebbero volerci giorni e non ore prima di arrivare ad una svolta nelle ricerche. Le speranze di ritrovare Julen in vita, dunque, diminuiscono sempre di più anche se alcuni esperti sostengono che Julen possa essere vivo grazie alla conformazione del pozzo che consente il passaggio d’aria. I genitori ed il mondo intero, che sta seguendo commosso gli aggiornamenti su quanto accaduto, credono in un miracolo.

Leggi anche —> Bimbo nel pozzo a Malaga: ore decisive per il piccolo Julen