Hervé Poncharal (Getty Images)

MotoGP | Poncharal: “Forse in Yamaha hanno cambiato perché sono andato via”

Hervé Poncharal ha deciso di chiudere la sua relazione professionale dopo quasi 20 anni di partnership con la Yamaha. Il manager francese ha deciso infatti di sposare il progetto della KTM, il marchio austriaco forte dell’esperienza maturata nelle categorie minori del Motomondiale e supportata da un main sponsor importante come Red Bull punta a diventare una big della MotoGP.

Come riportato da “Speedweek”, Hervé Poncharal ha così parlato del fatto che Yamaha non gli ha dato moto ufficiali nel 2018: “Non sono deluso, conoscevo il sistema. Non importa se Honda dà a Crutchlow una moto ufficiale e se Ducati fa lo stesso con Petrucci, non c’era motivo di parlare di un concetto simile con Yamaha. Non faceva parte del loro piano”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla KTM CLICCA QUI

Il francese felice del matrimonio con KTM

Il manager francese ha poi proseguito: “Ora hanno cambiato il loro sistema perché Morbidelli entra nella squadra clienti con una moto di fabbrica del 2019. Forse hanno cambiato il sistema perché sono andato via, non lo so onestamente. Del tempo vissuto in Yamaha voglio ricordare solo i giorni migliori. Ho deciso io di andare via, è stata una mi decisione. Non ho lasciato la Yamaha perché non ero felice, ho lasciato perché ho ricevuto un’offerta più eccitante”.

Hervé Poncharal ha poi così concluso: “Ho avuto ottime sensazioni con il manager della KTM così come accadde con quello della Yamaha nel 1999. Dopo averlo incontrato ho pensato che volevo lavorare con quel ragazzo. Il primo incontro con KTM c’è stato nell’agosto del 2017 a Silverstone e ci siamo accordati a dicembre 2017. Onestamente non so quando ha firmato Zarco con loro. Non ne ero a conoscenza”.

Antonio Russo