Nissan IMs: berlina sportiva di lusso 100% elettrica

0
77

Nissan IMs

Nissan IMs: berlina sportiva di lusso 100% elettrica

Al Salone dell’Automobile di Detroit 2019 Nissan ha svelato il concept IMs, una berlina sportiva di lusso con piattaforma e sistema propulsivo sviluppati nell’ambito della Nissan Intelligent Mobility.

L’identità 100% elettrica è il tratto distintivo dell’auto e la batteria, collocata sotto la scocca, determina una maggiore altezza dell’abitacolo. Inediti anche gli interni con uno schema “2+1+2” dei posti a sedere. Sedili anteriori orientabili e una fila posteriore modulare, con divanetto a tre posti che si può trasformare in un comodo “Premier Seat” centrale, abbattendo i due sedili laterali che si trasformano in ampi braccioli.

Nissan IMs sarà dotata sia di guida autonoma che di modalità manuale e offre tutte le emozioni e le prestazioni sportive che solo un veicolo elettrico di categoria superiore può offrire e dispone delle tecnologie più avanzate in termini di sicurezza e sistemi virtuali di connettività.

Motore e interni della Nissan IMs

La vettura è mossa da due motori elettrici, uno anteriore e uno posteriore, alimentati da una batteria da 115 kWh a ricarica rapida che eroga 489 CV (360 kW) di potenza e 800 Nm (590 lb-ft) di coppia, capace di competere con le berline sportive attualmente in commercio. Con un’autonomia stimata di 622 km con una sola carica, IMs garantisce percorrenze al pari di vetture mosse da motori a benzina. Il propulsore adotta un sistema a trazione integrale ad alte prestazioni. Le sospensioni pneumatiche si adeguano alla situazione per garantire una guida fluida e un assetto piatto in curva.

Gli interni di IMs si rifanno alle abitazioni giapponesi moderne. Rappresentando quello che i designer Nissan hanno ribattezzato “eterno futurismo giapponese”, l’abitacolo fonde elementi estremamente attuali ed esempi di artigianalità declinata in chiave high-tech. Le forme del quadro strumenti e delle finiture delle portiere ricordano uno shuttle diretto verso la superficie lunare. Lo schermo del quadro strumenti sospeso, sottile e a doppio strato visualizza a richiesta sia i dati tecnici che una rappresentazione visiva dell’ambiente intorno al veicolo. In modalità autonoma invece il volante si ritrae e i sedili anteriori ruotano all’interno rivolgendosi verso la seconda fila, dominata dallo speciale “Premier Seat”.