Salvini-Isoardi
Matteo Salvini (Getty Images)

Ieri il vice premier e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini ha nuovamente parlato delle dichiarazioni del conduttore della prossima edizione del Festival di Sanremo Claudio Baglioni rilasciate durante la conferenza di presentazione in merito all’immigrazione.

Ad esattamente tre settimane dall’inizio del Festival di Sanremo continua la polemica sulle dichiarazioni fatte dal presentatore della kermesse, Claudio Baglioni. Il cantautore, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Festival della canzone italiana, oltre a parlare dell’evento si era espresso sui temi di attualità del nostro Paese e, nello specifico, sulla situazione immigrazione che molto sta facendo discutere in questi ultimi tempi. La risposta del vice premier e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, non si è fatta attendere ed è arrivata prima sui social e ieri nel corso di un’intervista.

Festival di Sanremo: Matteo Salvini, ospite di Giletti, parla di Baglioni

La città ligure di Sanremo si prepara ad ospitare la 69esima edizione del Festival della canzone italiana. La kermesse è in programma dal 5 al 9 febbraio 2019 e sarà condotta per la seconda volta consecutiva da Claudio Baglioni, che sarà anche direttore artistico, a cui saranno affiancati i due comici Claudio Bisio e Virginia Raffaelle. Pochi giorni fa l’evento è stato presentato al Casinò della città in provincia di Imperia e nel corso del consueto appuntamento con i giornalisti, Baglioni ha rilasciato alcune dichiarazioni che continuano a far discutere. Il cantautore romano non si è soffermato sul Festival di Sanremo, ma ha voluto esprimere anche la sua opinione sulla situazione immigrazione, soprattutto dopo le vicende legate alle due navi delle ong Sea Watch e Sea Eye. Baglioni aveva rivolto un duro attacco al Governo, affermando che non possono essere risolti i problemi agendo in questo e aggiungendo: “Siamo alla farsa. Se la questione non fosse così drammatica ci sarebbe da ridere, non si può pensare di risolvere la situazione evitando lo sbarco di poche persone, li prendo io o li prendi tu”.

Queste dichiarazioni non hanno lasciato indifferente il leader della Lega e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini che ha risposto subito a Baglioni con un post pubblicato su Twitter lo stesso giorno della conferenza a Sanremo.  “Baglioni? – scrive Salvini sul suo profilo Twitter- Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo“. Il botta e risposta ha scatenato una polemica anche sul web dove gli utenti si sono divisi tra chi si schiera con il vicepremier e chi con il cantautore romano. La bagarre, però, non si è conclusa e ieri Salvini, ospite della trasmissione di La7 Non è l’Arena ha ancora parlato del Festival e di Baglioni. Al programma condotto da Massimo Giletti, Salvini ha dichiarato: “Spero che il Festival di Sanremo continui a essere il Festival della canzone italiana e non la Festa dell’Unità. Secondo me Sanremo non deve essere un palcoscenico politico, nemmeno a favore del governo“. Salvini ha poi proseguito ammettendo di non essersi offeso per le accuse di Baglioni in merito alla questione immigrazione, ma comunque non andrà al Festival di Sanremo: “Guarderò il Festival, ma essendo Ministro ho le giornate impegnate“. Il leader della Lega ha inoltre affermato: “Non sono offeso, la mattina dopo ho fatto la doccia ascoltando ‘Strada facendo’ (uno dei brani più famosi di Baglioni, ndr). “Faccio notare –conclude Salvini- solo una cosa a Baglioni che parla di disagiati, che il mio ed il suo stipendio lo pagano gli italiani e ci sono 5 milioni di italiani poveri e io ho il dovere di occuparmi prima di loro prima che di tutto il resto del mondo. Lo dico sottovoce, molto educatamente, canticchiando se serve“.

Salvini a Baglioni: “Mi piace quando canta, non quando parla di politica o di immigrazione”

In risposta alla conferenza stampa di mercoledì 9 gennaio erano arrivate altre dichiarazioni da parte di Matteo Salvini. Il giorno successivo alle parole di Baglioni, intervistato ai microfoni della trasmissione radiofonica Nonstopnews di Rtl 102.5, il leader della Lega aveva affermato: “A me piace Baglioni. Mio figlio mi dice che ascolto musica vecchia: Battisti, De Andrè, Vasco e Baglioni. Mi piace quando canta, non quando parla di politica o di immigrazione. I cantanti parlano, i ministri fanno”. Altri riferimenti al cantautore romano erano arrivati anche su Twitter quando dopo un post riguardante l’immigrazione, Salvini ha concluso il messaggio mandando “Un bacione a Baglioni”.

Leggi anche —> Sanremo 2019: duro attacco di Baglioni al Governo italiano

Leggi anche —> Sanremo 2019, quanto guadagneranno Baglioni, Bisio e la Raffaele