Maxi tamponamento sulla statale: coinvolti 50 veicoli, ci sono diversi feriti

Soccorsi (foto dal web)

Sulla Strada Statale 47 Valsugana questa mattina un maxi tamponamento ha coinvolto 50 veicoli. Nell’incidente 16 persone sono rimaste ferite, di cui 5 trasportate in ospedale in “codice rosso”. L’Anas, a seguito dell’accaduto, ha nominato una commissione per verificare eventuali responsabilità.

Un maxi tamponamento si è verificato stamane sulla Strada Statale 47 Valsugana, nei pressi di Primolano (Vicenza). A causare il tamponamento, in cui sarebbero rimasti coinvolti circa 50 veicoli, di cui 10 camion, sarebbe stati la neve e il ghiaccio formatosi sul manto stradale. Sedici persone sono rimaste ferite, di cui cinque in condizioni più gravi. I feriti sono state soccorsi sul luogo dell’incidente dai sanitari della Croce Rossa per poi essere trasportate in ospedale. Il tratto in cui si è verificato il tamponamento è rimasto chiuso per circa sei ore e adesso l’Anas ha istituito una commissione per accertare eventuali responsabilità.

Maxi tamponamento sulla S.S. 47 Valsugana: 16 feriti, di cui 5 gravi

La neve ed il ghiaccio sull’asfalto, formatosi a causa delle basse temperature, questa mattina hanno provocato un maxi incidente sulla Strada statale 47 Valsugana, nei pressi di Primolano, una frazione di Cismon del Grappa, in provincia di Vicenza, vicino al confine del Trentino Alto Adige. I veicoli coinvolti nell’incidente sono circa 50, di cui 10 camion, alcune dei quali sono finiti fuori dalla corsia, nei prati e nelle scarpate confinanti con la statale. Nell’impatto sono rimaste ferite 16 persone, di cui 5 sarebbero in condizioni più gravi. Per soccorrere i numerosi feriti, sono intervenuti sul posto elicotteri ed ambulanze ed i sanitari della Croce Rossa per medicare i feriti in condizioni meno gravi hanno allestito una piccola tendopoli. Alcuni di questi insieme ai 5 considerati in “codice rosso” sono stati trasferiti negli ospedali di Borgo Valsugana e al Santa Chiara di Trento, dove in quest’ultimo si troverebbero adesso ricoverati i feriti più gravi. La strada è rimasta chiusa al traffico per sei ore ed è stata riaperta solo dopo le 14. Per chiarire le dinamiche dell’accaduto e per accertare eventuali responsabilità l’Anas (l’Ente nazionale per le strade) ha nominato una commissione. L’Ente vuole capire se siano state svolte tutte e correttamente le attività antigelo previste dal piano neve.