Massacrata di botte dal fidanzato: il motivo è agghiacciante

0
938
Violenza Sessuale donna
(foto dal web)

Cambia la foto del profilo Facebook ed il fidanzato geloso la massacra di botte. È successo ad una giovane 29enne di Liverpool. La ragazza ha denunciato l’uomo Andrew McNair ed ha voluto raccontare la sua storia.

Lois, una giovane ragazza di Liverpool è stata aggredita dall’ex fidanzato. L’uomo è stato colto da un raptus di gelosia perché la ragazza avrebbe cambiato l’immagine del proprio profilo di Facebook senza prima avvisarlo. L’uomo, di nome Andrew McNair, è stato condannato e adesso sta scontando la sua pena.

La giovane 29enne ha deciso di raccontare cosa le fosse accaduto per spingere tutte le donne vittime di violenza a denunciare e a non sopportare in silenzio questi soprusi. Lois, adesso, sta cercando di ricominciare a vivere e di superare il tragico momento. Non sarà facile per la donna anche perché a seguito della violenta aggressione ha riportato numerose lesioni; l’ex compagno, infatti, le ha rotto diversi denti e provocato dei danni non guaribili.

La dinamica dell’aggressione ed il motivo

La ragazza ha spiegato al Daily Mail di aver organizzato una serata con le sue amiche, una serata per solo donne. Quando ha comunicato i suoi progetti all’ex fidanzato, l’uomo non si sarebbe dimostrato propriamente felice, sicché Lois gli aveva detto che se avesse voluto si sarebbe potuto aggregare alla serata. Una volta giunti in un pub, luogo di incontro, il ragazzo si sarebbe seduto da solo in un altro tavolo e avrebbe fissato Lois e le sue amiche per tutto il tempo. Uscito dal locale il gruppo di amiche si sarebbe organizzato per finire di trascorrere la serata a casa di una di loro, invitando anche il ragazzo che però ha declinato l’invito. Andrew, però, poco dopo ha inviato un sms a Lois dicendole “Hai preferito loro a me”. La 29enne, infastidita e sotto consiglio delle amiche ha spento il cellulare e una volta rientrata a casa ha deciso di cambiare la sua immagine del profilo Facebook. Al suo risveglio, la inquietante scoperta: l’uomo si trovava ai piedi del suo letto e la fissava. Lois spaventata ha provato a scappare, ma l’ex fidanzato l’ha bloccata e riempita di botte. La 29 enne racconta di aver avuto molta paura e dice “Pensavo mi avrebbe uccisa, c’era tanto sangue”.

La denuncia

Lois, in un primo momento, come succede in numerosi casi ha cercato di minimizzare, poi però ha compreso la gravità dell’accaduto e si è rivolta ad un centro antiviolenza raccontando tutto ciò che era successo. Andrew è stato arrestato, ma ha scontato solo 11 mesi rispetto ai 3 anni di pena inferta.

Leggi anche –> Offre passaggio su BlaBlaCar: la sua bellezza diventa causa della tragedia – FOTO