F1, Binotto-Arrivabene: arriva il comunicato ufficiale della Ferrari

Maurizio Arrivabene
Getty Images

Formula 1, Mattia Binotto-Maurizio Arrivabene: arriva il comunicato ufficiale della Scuderia Ferrari.

Dopo le anticipazioni de ‘La Gazzetta dello Sport’ che aveva preannunciato il licenziamento di Maurizio Arrivabene per fare posto a Mattia Binotto nel ruolo di Team Principal è arrivato il comunicato ufficiale della Ferrari a confermare quanto detto a stamane.

“Dopo quattro anni di impegno e instancabile dedizione Maurizio Arrivabene lascia la Scuderia. La decisione è stata presa di comune accordo con i vertici dell’azienda dopo una profonda riflessione in relazione alle esigenze personali di Maurizio e a quelle della Scuderia. A Maurizio vanno i ringraziamenti da parte di tutta la Ferrari per il lavoro svolto e per aver contributo a riportare la squadra a livelli estremamente competitivi. A lui vanno migliori auguri per il suo futuro e le prossime sfide professionali. A far data da oggi Mattia Binotto assume il ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. A Mattia continueranno a rispondere tutte le funzioni tecniche”.

A quando pare Mattia Binotto, personaggio di grande fiducia di Sergio Marchionne, continuerà a gestire anche il ruolo di direttore tecnico. Nelle sue mani un potere unico mai affidato interamente ad una sola persona. L’ingegnere elvetico avrà sulle sue spalle una bella responsabilità dopo aver respinto le offerte Renault e Mercedes dello scorso anno. Descritto come uomo intransigente si presume che farà valere la sua opinione nel corso delle riunioni tecniche e nella gestione dei piloti. Gli errori commessi da Arrivabene non dovranno più ripetersi se si vuole creare una scuderia degna del nome Ferrari e capace di ritornare alla vittoria iridata nel più breve tempo possibile. L’ultimo titolo mondiale risale al 2007 ad opera di Kimi Raikkonen, da quest’anno al suo posto il giovane Charles Leclerc che a Mattia Binotto è sempre piaciuto e tratterà alla pari di Sebastian Vettel.