Buon compleanno Lewis Hamilton: 34 anni di successi

Il britannico spegne 34 candeline

Lewis Hamilton (Getty Images)

F1 | Buon compleanno Lewis Hamilton: 34 anni di successi

Era il 2006, Michael Schumacher si apprestava a salutare la F1 per la prima volta, mentre in GP2 un ragazzino inglese le vinceva tutte guadagnandosi per la stagione successiva il posto lasciato vacante da Juan Pablo Montoya in McLaren. Si trattava di Lewis Hamilton. Il britannico la stagione successiva arrivò in punta di piedi, ma con la nomea di pupillo di Ron Dennis, che l’aveva allevato sin dalle categorie minori.

Bastarono pochi GP per capire che sotto quel casco giallo, tenuto sin da piccolo per permettere al padre di distinguerlo tra gli altri bambini, c’era del vero talento. Forse troppo talento per quella McLaren che aveva preso Fernando Alonso per vincere il mondiale.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Lewis Hamilton CLICCA QUI

Il britannico è già nella storia

I due si scontrarono in una guerra fratricida senza esclusione di colpi e che portò a consegnare il titolo tra le mani di Kimi Raikkonen, ad oggi ancora l’ultimo campione del mondo Ferrari. Il resto è storia a noi tutti nota: quel ragazzino britannico nel 2008 andò nuovamente vicino a perdere il titolo, questa volta in favore di Felipe Massa, salvo poi riprenderselo all’ultima curva dell’ultimo GP della stagione.

Arrivarono poi gli anni grigi in McLaren, il passaggio in Mercedes e i primi successi che poi sono diventati 4 titoli mondiali negli ultimi 5 anni. In mezzo lo smacco della sconfitta del 2016 ad opera del compagno di team Nico Rosberg, che riuscì ad avere la meglio su di lui.

Oggi Lewis Hamilton non è più un ragazzino e festeggia i suoi 34 anni. Sulle spalle ha 229 GP, 73 vittorie, 134 podi, 83 pole (record assoluto) e soprattutto 5 titoli mondiali come Juan Manuel Fangio, a 2 corone iridate di distanza da Michael Schumacher.

Antonio Russo