Wayne Rainey: “Marc Marquez cade tanto, non ha senso”

L'ex rider parla delle troppe cadute dello spagnolo

Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Wayne Rainey: “Marc Marquez cade tanto, non ha senso”

Marc Marquez sembra ad oggi il padrone assoluto della MotoGP. Negli ultimi anni non ha lasciato scampo agli avversari vincendo praticamente tutto. Lo spagnolo nonostante i suoi 25 anni ha già all’attivo ben 7 titoli mondiali e si avvicina a grandi passi ai record di Valentino Rossi e Giacomo Agostini. In tanti però continuano a criticare l’iberico per le troppe cadute.

Come riportato da “Motorsport-Total.com”, Wayne Rainey ha così parlato di Marc Marquez: “Io ammiro la capacità di Marc di andare sempre al limite. Il 95% che cade è perché perde l’anteriore. Le moto di oggi sono più prevedibili rispetto ai miei tempi. Un pilota che cade così di frequente come Marquez di solito non si alza così spesso tutto intero. Ai miei tempi c’erano piloti che cadevano tanto. Marc è convinto di non cadere, ma è il pilota che cade di più in MotoGP ed essendo campione del mondo questa cosa non ha senso”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Marc Marquez CLICCA QUI

Con l’esperienza Marquez capirà

Lo statunitense ha poi proseguito: “Adoro il modo in cui Marc Marquez guida, è complicato che qualcuno che cade tanto vinca il titolo, ma a lui va tutto bene. Prendendo così tanti rischi lui mostra di non avere paura, ma non so se questa strategia sia la più intelligente. Penso che non sia necessario superare il limite così tante volte. Credo che Marc debba cambiare approccio, perché se continua a cadere così tanto non si rialzerà così in fretta”.

Rainey ha poi così concluso: “Credo che è così bravo da non dover prendersi per forza tutti questi rischi. Credo che con l’esperienza un giorno lo capirà. Penso che sia più importante finire il giro con 3 decimi che averne 4 e non riuscire a chiudere la sessione”.

Antonio Russo