Huawei: 2 dipendenti multati per degli auguri, ecco perché – FOTO

Huawei
Huawei (Getty Images)

La concorrenza tra Huawei ed Apple è spietata, i due colossi non mollano un colpo e la guerra è aperta. Due dipendenti, però, cedono e postano un video di auguri sulla pagina ufficiale della società cinese attraverso un iPhone.

Huawei, nota società cinese produttrice di smartphone è all’apice del suo successo. Dopo aver scalzato la Apple ed essersi piazzata al secondo posto fra i produttori di telefonia mobile ora mira alla vetta: il prossimo obbiettivo è quello di spodestare anche Samsung. Non è stato facile scalare la vetta, soprattutto se si considerano gli ultimi accadimenti. Qualche tempo fa, infatti, il CEO di Huawei Meng Wanzhou è stato arrestato a Vancouver con l’accusa di frode, scatenando l’ira della Cina che ha subito risposto con una mossa commerciale inaspettata, vietando la vendita e l’importazione di quasi tutti gli iPhone in territorio cinese. L’azienda della mela, seppur a sua insaputa, ha restituito il maltolto subìto grazie ad una gaffe commessa da due dipendenti della stessa Huawei.

Gli auguri di buon anno di due dipendenti inviati da un iPhone – FOTO

Come un cavallo di Troia a “sabotare” Huawei e a far sorridere la Apple ci hanno pensato due dipendenti proprio del colosso cinese. Gli impiegati, in occasione del Capodanno, hanno postato attraverso il profilo ufficiale della società un video in cui veniva augurato agli utenti un buon 2019. Fin qui nulla di male, se non fosse per il fatto che hanno condiviso il contenuto con un iPhone. La cosa non è passata inosservata, dato che si leggeva chiaramente che la condivisione era avvenuta “Via Twitter for iPhone” ed il post è stato immediatamente rimosso. Tuttavia in molti avevano già preventivato questa possibilità e, battendo sul tempo la società, sono riusciti a salvare le prove della avvenuta gaffe. La storia è stata raccontata da Bloomberg, multinazionale operativa nel settore dei mass media, e l’immagine degli auguri è, invece, custodita da alcuni blog americani come ad esempio 9TO5Mac.

I due maldestri dipendenti non ne sono usciti indenni: riduzione dello stipendio di circa 5mila yuan (circa 640 euro) e demansionamento ossia la retrocessione di un livello nell’inquadramento lavorativo. Una delle persone coinvolte sembrerebbe il capo del marketing digitale a cui è stata richiesta una maggiore attenzione.

Leggi anche—> Caso Huawei: svolta sull’arresto della dirigente Meng Wanzhou