Jorge Lorenzo: “Non sono il favorito, devo essere umile”

Lo spagnolo vuole lottare per il titolo

Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo: “Non sono il favorito, devo essere umile”

Jorge Lorenzo si appresta a vivere la sua prima stagione in MotoGP in sella ad una Honda. Sarà un’annata interessante, il rider spagnolo, infatti, condividerà il box con il 7 volte campione del mondo Marc Marquez e punta a batterlo con le sue stesse armi. Il 99 dopo un biennio in chiaroscuro in Ducati vuole tornare ad essere competitivo per il titolo.

Come riportato da “Marca”, Jorge Lorenzo ha così commentato la stagione che sta per partire: “Sono emozionato perché tutto è cambiato. Da un lato è più difficile perché quando si è con la stessa moto si va sempre meglio, ma dall’altro lato ha la sfida e l’emozione di cominciare qualcosa di nuovo. Da una parte ci perdi e dall’altra vinci”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Jorge Lorenzo CLICCA QUI

Lo spagnolo pronto a lottare con Marquez

Lo spagnolo ha poi parlato della nuova moto: “Tutto è andato bene nei test a Valencia, è stato tutto incredibile con la squadra. Si prendono cura di tutti i dettagli e mi hanno portato tutto ciò che volevo, mi sono sentito sin da subito amato da loro. Il mio feeling con la moto è fantastico, ma penso che bisogna ancora migliorare”.

Sulla questione titolo, invece, risponde: “Non so se sarò pronto già per lottare per il titolo. Cercherò di farmi trovare pronto, ma non è facile. Dovrò lottare contro Dovizioso che è al 7° anno in Ducati e Valentino Rossi che è da più di 10 anni in Yamaha. Ci sono tanti piloti con molta esperienza e sarà difficile batterli. Numeri alla mano siamo una delle coppie più forti della storia, ma io devo essere umile e imparare da tutti, anche da Marquez che ha molta più esperienza con questa moto”.

Jorge Lorenzo ha così concluso: “Sono un ragazzo fortunato, faccio ciò che amo e ho ottenuto molto più di quanto mi aspettassi quando ero un bambino. Come ho sempre detto, tutto quello che arriva dopo il mio primo titolo in MotoGP è solo un extra, come un regalo. Naturalmente cercherò di fare il massimo, ma non sono il favorito per vincere il mondiale, ovviamente, ma tutto è possibile in MotoGP“.

Antonio Russo