TC Max: cafè racer elettrica in Italia ad aprile

Super Soco TC Max, presentata al Salone di Milano, è una moto elettrica equivalente per prestazioni a una 125 cc con motore termico, che arriverà sul mercato italiano ad aprile.

La TC Max differisce dal prototipo dell’EICMA solo per piccoli dettagli. Conserva il particolarissimo design di una café racer che interpreta in maniera innovativa il tema della propulsione a zero emissioni: il motore elettrico è integrato nel telaio, collegato alla ruota posteriore da una silenziosissima trasmissione a cinghia dentata; sotto a quello che sarebbe il serbatoio è alloggiata la batteria al litio asportabile, ed a richiesta è possibile affiancarne una seconda per portare la capacità a 3240 Wh e l’autonomia a livelli decisamente interessanti, ma tutto è protetto dalle forme avvolgenti della carrozzeria.

TC Max: motore, ruote e prezzi

La TC Max raggiunge facilmente la velocità di 100 km/h ed è in grado di viaggiare per 110 chilometri alla velocità di 45
km/h, può affrontare pendenze ripidissime (fino al 17%) e richiede 4,5 ore per ricaricare il blocco batterie da 72 V-45 Ah. Il motore brushless è prodotto dalla stessa Soco ed ha una
potenza nominale di 3000 Watt, 5000 Watt di picco, con 170 Nm di coppia. Ha un peso di 89 kg, una lunghezza di 1963 mm e 1047 mm di altezza. Le ruote sono di 17”, con la possibilità
di scegliere tra la versione in lega e quella a raggi.

Due le versioni disponibili: il prezzo al pubblico di quella con le ruote in lega è di 4599 €, mentre quello del modello con ruote a raggi è di 4799 €.

Scheda tecnica Super Soco TC-Max

Batteria: al litio, 72 V 45 Ah, capacità 3240 Wh.

Motore: elettrico 3000 W installato nel telaio, potenza allo spunto
5000 W, coppia max 170 Nm., trasmissione a cinghia dentata.

Prestazioni: velocità 100 km/h), autonomia 110 km a 45 km/h, pendenza massima superabile 17°.

Dimensioni: lunghezza 1963 mm, larghezza 710 mm, altezza 1047 mm.

Freni: a disco di 240 mm Ø a intervento combinato, anteriore con
pinza a tre pistoncini, posteriore con pinza a un pistoncino.

Cerchi: disponibili in lega o a raggi.

Sospensioni: anteriore forcella teleidraulica a steli rovesciati,
posteriore forcellone oscillante con un ammortizzatore centrale a schema cantilever.