Ragazza di 12 anni cade dal balcone: indagano gli inquirenti

0
118
tragedia
Ambulanza (foto dal web)

Una ragazza di 12 anni cittadina ucraina è morta cadendo dal balcone dell’abitazione dove viveva a Voghera, centro nella provincia di Pavia. I Carabinieri stanno indagando per chiarire le dinamiche della tragedia.

Una tragedia i cui contorni sono ancora da chiarire quella consumatasi a Voghera, città in provincia di Pavia, dove una ragazzina di 12 anni ha perso la vita cadendo dal balcone della propria abitazione. La 12enne si trovava, secondo quanto accertato sino ad ora dagli inquirenti, sola in casa e probabilmente potrebbe trattarsi di un incidente domestico che non ha lasciato scampo alla povera ragazza.

Ragazza muore cadendo da un balcone: le ipotesi al vaglio degli inquirenti

Voghera, centro della provincia di Pavia, nel pomeriggio di ieri è rimasto attonito alla notizia della morte di una ragazzina di 12 anni di cittadinanza ucraina. La bambina sarebbe caduta dal balcone dell’appartamento al secondo piano in cui viveva con la sua famiglia, perdendo la vita poco dopo l’arrivo dei soccorsi. Ad accorgersi di quanto accaduto un vicino di casa che, intorno alle 14 di ieri, davanti al portone d’ingresso del palazzo, avrebbe sentito un tonfo e girandosi si è accorto del corpo della ragazzina disteso in terra. L’uomo ha immediatamente avvertito i soccorsi del 118, i quali arrivati sul posto non hanno potuto salvare la vita alla ragazza. I sanitari hanno cercato di rianimare la 12enne che è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove è deceduta poco dopo. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Voghera che si stanno occupando delle indagini per ricostruire la dinamica di quanto accaduto che sembra ancora dai tratti incerti. I genitori della ragazza non erano presenti al momento della tragedia e sono stati contattati successivamente dalle autorità, così da poter raggiungere la figlia in ospedale. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per un eventuale esame autoptico. Dalle prime ricostruzioni dei militari dell’Arma, i quali hanno effettuato i rilievi all’interno dell’abitazione e sentito testimoni e vicini di casa, sembra che non vi siano terze persone coinvolte e che la morte della ragazza sia dovuta ad un incidente domestico o ad un gesto autonomo.