Piero Ferrari: “Schumacher era emotivo proprio come Sebastian Vettel”

I due tedeschi a confronto

0
231
Sebastian Vettel e Michael Schumacher (Getty Images)

F1 | Piero Ferrari: “Schumacher era emotivo proprio come Sebastian Vettel”

Vettel e Schumacher, da sempre destini incrociati per i due. Entrambi tedeschi, da anni il primo viene ritenuto l’erede del secondo, una pressione immensa aggravata dall’arrivo in Ferrari. Sulle spalle di Seb, infatti, sin dai primi passi di carriera c’è stata la spinta di un’intera nazione, che vedeva in lui il nuovo Schumi.

Le attese in parte sono state soddisfatte. I 4 titoli mondiali vinti non sono cosa da poco, ma negli ultimi anni la stella di Sebastian Vettel è stata un po’ oscurata da quella di Lewis Hamilton che in un sol colpo nel 2018 ha superato il tedesco e ha agguantato Fangio.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Sebastian Vettel CLICCA QUI

Lauda pilota sensibile

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, dal collega Pino Allievi, Piero Ferrari ricordando i suoi piloti ha così affermato: “Niki Lauda sentiva in maniera eccezionale il telaio e il motore. Particolarmente sensibile era però anche Clay Ragazzoni. Ci ha raccontato le migliori cose sulla macchina quando non c’era modo di perdere tempo a raccogliere dati”.

Il figlio del Drake ha poi proseguito: “Oggi il ruolo del pilota è limitato a causa dei pochi test. Il verdetto finale sulla macchina però deve sempre arrivare dal pilota. Da tutte le simulazioni ai dati bisogna sempre leggere le cose giuste. Sebastian Vettel è molto sensibile in tal senso, anche Alonso lo era. Michael Schumacher era incredibilmente preciso, si portava i dati a casa per analizzarli”.

Ferrari ha poi concluso: “Michael è stato un pilota molto emotivo, proprio come Vettel è oggi. Certe volte i piloti riescono a correrci sopra, altre volte no. Succede quando sei sotto costante pressione per vincere gare o per non perdere qualcosa. Michael sembrava un po’ chiuso, ma a una cena privata era sempre rilassato e comprensivo”.

Antonio Russo