La Ducati aveva pensato alla F1, il motore era già pronto

Il progetto tramontò sul crepuscolo degli anni '60

0
673
Ducati (Getty Images)

MotoGP | La Ducati aveva pensato alla F1, il motore era già pronto

La Ducati è da sempre un marchio rinomato in tutto il mondo per le sue bellissime moto, ma quelli che pochi sanno è che c’è stato un tempo in cui la casa di Borgo Panigale ha strizzato l’occhio alla F1. Come riportato da “Speedweek”, il fotografo Phil Aynsley, nel cercare alcune informazioni sul marchio italiano ha ritrovato vecchi progetti di un motore di F1.

Nel 1946 la Ducati aveva progettato la DU4, una biposto, che però fu subito abbandonata. Le sirene delle 4 ruote però ritornarono a riecheggiare in fabbrica quando in F1 si decise di ridurre la potenza dei motori nel 1961. I fratelli Maserati e la loro OSCA lavorarono al progetto con il team Ducati.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla Ducati CLICCA QUI

Progetto tramontato

Nel 1968 il motore fu provato raggiungendo i 170 CV, una buona potenza calcolando che la Ferrari che in quegli anni dominava poteva vantare solo 190 CV. Il telaio per la F1 però non fu mai costruito, l’OSCA non si lanciò mai in questa avventura e Ducati non voleva avviare una nuova partnership con un’altra società per la produzione del telaio.

Alla fine l’esperimento da parte degli organizzatori di ridurre la potenza delle vetture per ridurre gli incidenti non funzionò per niente, anzi proprio in quegli anni si consumarono le più brutte collisioni della storia della F1 con diversi morti. Alla fine Ducati lasciò il progetto F1 in un cassetto. Oggi naturalmente sarebbe impensabile pensare che il marchio di Borgo Panigale possa progettare un motore per le monoposto, basti guardare le difficoltà incontrate da un colosso come Honda.

All’epoca però era molto diverso e queste commistioni erano molto più semplici. Basti pensare che la stessa Ferrari in passato ha progettato anche delle moto, pezzi unici da museo che oggi hanno un valore inestimabile.

Antonio Russo