Un pirata della strada investe ed uccide un giovane ragazzo

0
88
infarto sintomi
Ambulanza (foto dal web)

Un ragazzo di 17 anni è stato investito da un pirata della strada mentre rientrava a casa. Il conducente dell’autovettura non si è fermato a soccorrere il ragazzo che è deceduto poco dopo.

Un giovane ragazzo di 17 anni, Arturo Pratelli, la scorsa notte è stato travolto e ucciso da un’automobile a Sovicille, piccolo centro in provincia di Siena. Il conducente dell’auto non si è fermato a soccorrere il ragazzo che è rimasto sull’asfalto agonizzante. A trovare il corpo del ragazzo alcuni passanti che hanno contattato i soccorsi, i quali non sono riusciti a salvare la vita al 17enne. Gli inquirenti stanno indagando per rintracciare il conducente dell’autovettura.

Pirata investe e uccide un 17enne, il sindaco: “Il responsabile si costituisca subito”

Arturo Pratelli, un giovane ragazzo molto conosciuto nel piccolo paese di Sovicille in provincia di Siena stanotte è stato ucciso da un’auto in corsa che successivamente non si è fermata a soccorrere il 17 enne. L’impatto sarebbe avvenuto in un tratto con scarsa luminosità della provinciale 73 tra Sovicille e Ampugnano, che il ragazzo stava percorrendo per rincasare dopo gli allenamenti di calcio con i giovanissimi del GSD Berardenga. Pratelli, che avrebbe compiuto il prossimo aprile 18 anni, è rimasto a terra agonizzante dopo l’impatto con la vettura e ad accorgersi del corpo sono stati alcuni passanti. Quest’ultimi hanno chiamato i soccorsi dopo aver notato prima il borsone del giovane e poi il corpo riverso sull’asfalto della strada. Sul posto sono subito arrivati i sanitari del 118 che hanno provato a rianimare Arturo, trasportato poi d’urgenza all’ospedale Le Scotte di Siena. Il ragazzo, però, è deceduto subito dopo per le ferite riportate. Secondo quanto riportato dalla redazione de Il Giornale, le forze dell’ordine sono già a lavoro per trovare il responsabile e starebbero visionando i filmati delle telecamere di sorveglianze poste nella zona dell’incidente. Intanto il primo cittadino di Siena, Luigi De Mossi, ha lanciato un appello al pirata della strada affermando: “Chiedo a chi ha provocato l’incidente di costituirsi immediatamente alle forze dell’ordine assumendosi le proprie responsabilità“. Numerosi messaggi di cordoglio alla famiglia del ragazzo, tra cui quello della Robur Siena di cui Arturo era tifoso.