Kimi Raikkonen e Maurizio Arrivabene (©Getty Images)

F1 | Maurizio Arrivabene: “Raikkonen? Una persona straordinaria”

Appena prima di Natale il boss Ferrari Maurizio Arrivabene ha voluto rendere omaggio a Kimi Raikkonen. Intervistato in esclusiva da Sky Italia il manager bresciano con un po’ di ruffianeria ha donato perle di apprezzamento nei confronti di Iceman, nonostante la messa alla porta per favorire il giovane rampante Charles Leclerc che nel 2019 prenderà il suo posto.

E’ molto difficile descrivere veramente chi è Kimi a chi non lo conosce“, le parole del 61enne.

Prima del finale di stagione ad Abu Dhabi, al mercoledì, abbiamo organizzato una serata d’addio per ringraziarlo per tutti gli anni trascorsi con noi. Ad un certo punto ho dovuto fare delle telefonate importanti e dopo un po’ mi sono accorto che lui era lì affianco a me. Senza proferire parola. Era il suo modo per dire grazie e “io ci sono”. Personalmente mi sento molto fortunato di averlo potuto conoscere e di aver potuto lavorare con un pilota e un uomo come lui. E’ un ragazzo davvero straordinario. Con lui non c’è bisogno di spendere troppe parole. Capisce al volo, identifica subito la tipologia di persona con cui si confronta e sa come reagire a seconda della situazione. Tuttavia quando è necessario sa anche esprimersi in modo chiaro e non ha paura di dire ciò che pensa“.

Contrariamente alle apparenze è incredibilmente umano. Quindi non posso che rendergli merito per l’amicizia“, ha concluso il responsabile del Cavallino.

Il driver di Espoo è stato l’ultimo pilota a firmare un titolo iridato con i colori di Maranello. Il prossimo anno correrà per l’Alfa Romeo Sauber, scuderia con cui aveva debuttato nel 2000 al fianco dell’italiano Antonio Giovinazzi. Suo anche il più recente successo di gara nel 2018. Se Sebastian Vettel dopo l’estate è sparito, lui è tornato a calcare il primo gradino del podio in occasione del GP del Texas.

Chiara Rainis