F1, GP Austria 2019: Programma, tempi e ordine d’arrivo

Il semaforo verde si accende sulla 9a prova del mondiale

0
162
F1 (Getty Images)

F1 | GP Austria 2019: Programma, tempi e ordine d’arrivo

Si arriva a casa Red Bull per la 9a prova del mondiale di F1 2019. Occhi puntati manco a dirlo sulle due Lattine che qui sono pronte a festeggiare davanti al pubblico amico. Il tracciato è il Red Bull Ring di proprietà dell’omonima azienda di bibite energetiche. Il record sul giro tra queste curve però appartiene alla Ferrari di Kimi Raikkonen, che nel 2018, in gara, fermò il cronometro sull’1’06″957.

Negli ultimi anni il GP d’Austria è sempre stata terra di conquista per Mercedes che negli ultimi 5 anni ha portato a casa 4 vittorie: 2 di Rosberg, 1 di Bottas e 1 di Hamilton. Nel 2018 però l’egemonia delle Frecce d’Argento è stata rotta da Max Verstappen che ha vinto in casa delle Red Bull per la gioia del suo team.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla F1 CLICCA QUI

Italia vincente in Austria, occhio a Giovinazzi

Dietro l’olandese il duo Ferrari formato da Raikkonen e Vettel, mentre i due piloti Mercedes vennero entrambi lasciati a piedi dalla propria vettura. Per quanto concerne in generale il GP d’Austria, qui tra i costruttori il primato spetta a sorpresa a McLaren che con 6 affermazioni ne ha una in più rispetto a Ferrari.

Tra i piloti, invece, primato di Alain Prost con 3 vittorie. Tra i piloti ancora in attività, invece, Bottas, Hamilton e Verstappen sono tutti a quota 1. Mentre Vettel non è mai riuscito a vincere tra queste curve. L’Austria storicamente sorride agli italiani che in questa Nazione hanno portato a casa sinora 3 vittorie, una per parte con: Lorenzo Bandini, Vittorio Brambilla e Elio De Angelis.

Quest’anno, anche se flebile, grazie ad Antonio Giovinazzi, c’è la speranza di poter rimpolpare questo gruppetto con un nuovo elemento nostrano. Per quanto concerne, infine, i piloti di casa, nella storia del GP d’Austria, solo Niki Lauda è riuscito da austriaco a vincerlo. Di seguito vi aggiorneremo con il programma e la classifica dei tempi del GP d’Austria.

Antonio Russo