Scoppia pacco bomba: ferito un poliziotto ed il guardiano di una chiesa

Polizia Atene
Polizia greca sul luogo dell’esplosione del 17 dicembre (Getty Images)

In un’esplosione nel centro di Atene provocata da un pacco bomba sono rimasti feriti un poliziotto ed il guardiano di una chiesa ortodossa.

Questa mattina in un’esplosione nel centro di Atene sono rimasti feriti un poliziotto greco ed il guardiano di una chiesa ortodossa. L’agente, avvertito dal guardiano, stava ispezionando un pacco sospetto che era stato abbandonato davanti la chiesa. All’interno del pacco, però, era contenuto un ordigno che è esploso ferendo l’uomo ed il custode della chiesa. I due rimasti feriti sono stati subito soccorsi dal personale sanitario e trasferiti in ospedale dove adesso si trovano ricoverati.

Bomba nel centro di Atene: si segue la pista anarchica

Nel centro della capitale greca, nell’elegante quartiere di Kolonaki, davanti alla chiesa ortodossa di Agios Dionysios, stamane intorno alle 7:00 è scoppiato un ordigno incendiario contenuto all’interno di un pacco. La bomba di fattura artigianale è scoppiata nel corso di un’ispezione di un poliziotto che stava esaminando la scatola sospetta, scoperta e segnalata dal guardiano della chiesa davanti alla quale era stata abbandonata. L’esplosione, definita “potente” da un  testimone che si trovava in un bar poco lontano dal luogo, ha ferito sia il poliziotto che il guardiano della chiesa. L’agente è stato trasferito presso l’ospedale militare di Atene, mentre il guardiano nell’ospedale più vicino, entrambi non sono in pericolo di vita. Le forze dell’ordine, intervenute sul luogo dell’esplosione, stanno indagando su quanto accaduto e sono già alla ricerca dei responsabili. L’attacco non è ancora stato rivendicato, ma gli inquirenti, secondo le prime indiscrezioni, sembra che stiano seguendo la pista anarchica che ha già colpito la penisola ellenica in passato. Il fenomeno della criminalità di estrema sinistra non è nuovo per la Grecia che negli scorsi anni ha dovuto subire diversi attacchi simile a quello verificatosi stamane. L’ultimo in ordine cronologico risale a dieci giorni fa. Lo scorso  17 dicembre una bomba con circa 5 kg di esplosivo era stata piazzata e fatta esplodere presso la sede di Atene di SKAI TV, una delle emittenti televisive più importanti della Grecia. Anche l’attacco alla televisione, che ha causato ingenti danni alla sede, non ha provocato vittime.