Haas denuncia: “Nel 2019 i big saranno avvantaggiati”

0
90
F1 (©Getty Images)

F1 | Haas denuncia: “Nel 2019 i big saranno sempre più avanti”

Se qualcuno si immaginava un nuovo campionato di F1 all’insegna della bagarre con tutti presenti, molto probabilmente rimarrà a bocca asciutta. Almeno secondo il team manager della Haas Gunther Steiner, nonostante le regole introdotte per favorire i sorpassi, il gap tra il trio magico Mercedes, Ferrari e Red Bull, e tutti gli altri, sarà ancora più grande, specialmente nella parte iniziale del mondiale.

C’è un forte rischio che i big restino in vantaggio. Considerato quanto è larga la forbice non c’è dubbio che la situazione rimarrà così, ha sostenuto allarmato.

Anzi, disponendo di budget importanti al principio i top team saranno ancora più avanti rispetto alle squadre piccole. Possedere più risorse li porterà inevitabilmente a costruire auto più veloci e dunque difficili da superare“, ha aggiunto il tecnico meranese nella sua analisi della stagione che verrà.

Quinta al termine del 2018 la squadra americana ha vissuto qualche momento alto, ma pure tanti bassi e in particolare un profluvio di polemiche legate agli errori, alcuni clamorosi di Romain Grosjean, e alla condotta in pista, a tratti al limite/ pericolosa di Kevin Magnussen.

Proprio il danese valutando il suo campionato e quello dell’equipe ha usato come principio riassunto quello che vuole che vada male tutto ciò che può andar male.

E’ stato uno di quegli anni con il vento sfavorevole. Per il prossimo dunque, mi aspetto un po’ di vento in poppa. In ogni caso è giusto prendersi le proprie responsabilità, perché sempre, in qualsiasi situazione, si possono fare le cose diversamente o meglio“, ha dichiarato con mentalità scandinava.  “Ecco perché per il nuovo mondiale cercheremo di metterci in una situazione più favorevole. Personalmente non mi piace appellarmi alla fortuna, spero comunque d vedere le cose girare maggiormente dalla nostra parte“, ha concluso il driver di Roskilde.

Chiara Rainis