assicurazione rc auto
Foto dal web

RC auto: flop scatola nera, Tariffa Unica resta un sogno

La questione RC auto resta materia scottante e a quanto pare neppure il governo riesce a metterci le mani. Soprattutto al Sud le tariffe restano spropositate a causa del maggior numero di incidenti e frodi e la forbice dei prezzi si fa ancora più marcata. I più penalizzati sono gli automobilisti della Campania che con un premio medio più alto d’Italia e pari a 532,9 euro, pagano l’80,3% in più rispetto ai residenti in Valle d’Aosta, regione più economica in tema di assicurazione auto (295,6 euro). A livello provinciale a Napoli si paga l’assicurazione il 111,3% in più rispetto alla città più economica che risulta Oristano.

Per tutte le news su RC auto LEGGI QUI

RC Auto: scatola nera e Tariffa Unica

La tanto famigerata scatola nera consente degli sconti, ma nulla di davvero rilevante, visto che lo sconto viene arbitrariamente stabilito dall’impresa assicuratrice. Questi tagli diventeranno  più ingenti solo quando arriveranno i decreti attuativi della legge concorrenza del 2017, con sconti obbligatori fissati dall’Ivass a chi monta la scatola nera e non causa incidenti. “Per quanto ci risulta – spiega Andrea Di Palma, segretario nazionale dell’Associazione di Consumatori Difesa e Ambiente -, a fronte di un aumento della loro installazione, come sottolineato dalla relazione dell’Ivass, soprattutto per i profili di automobilisti a bassa sinistrosità in aree invece più a rischio, come il Centro Sud, gli sconti di cui si ha conoscenza risultano essere alquanto esigui, in un ‘range’ compreso tra il 3% ed il 10%”.

Da anni si parla di una Tariffa Unica per il Nord e il Sud, in particolar modo per gli automobilisti virtuosi, ma il progetto sembra destinato a restare nel cassetto ancora a lungo. D’altronde l’Ania (associazione delle assicurazioni) ha fatto sapere che qualora venissero abbassate le tariffe al Sud, in qualche modo chi vive al Nord pagherà di più per riequilibrare i conti.