Bambina disabile vuole pattinare, il proprietario la caccia – FOTO

0
85
bambina disabile pista pattinaggio
La bambina disabile cacciata dalla pista di pattinaggio

Una bambina disabile voleva trascorrere una giornata felice pattinando assieme agli amichetti. Ma il proprietario della struttura l’ha mandata via.

Una bambina disabile che voleva pattinare con i suoi amichetti è stata cacciata dalla pista. L’episodio è avvenuto in New Jersey, lo stato americano all’interno del quale sorge New York. E questa brutta storia di Natale si contraddistingue per una serie di spiacevoli equivoci. La ragazzina, 13 anni, per i suoi spostamenti necessita di un deambulatore. Senza questo, le è praticamente impossibile restare in piedi da sola. Per poter andare sulla pista di pattinaggio e passare quindi qualche ora di normalità assieme ai suoi amici, le erano stati installati degli sci sulla attrezzatura. Ma la cosa ha evidentemente spaventato il proprietario della struttura, che ha imposto alla bambina disabile di allontanarsi. La giovanissima soffre di una paralisi cerebrale. Ma quanto accaduto colpisce per l’assoluta mancanza di sensibilità del proprietario. Il deambulatore era stato descritto dai suoi collaboratori come “un oggetto estraneo” ed aveva impressionato a tal punto gli inservienti da spingerli a contattare il loro superiore.

Bambina disabile cacciata dalla pista di pattinaggio: “Inammissibile”

E questi, che non era presente sul posto, ha preso la decisione di cacciare la bambina disabile senza aver neppure guardato l’impianto che le consente di stare in equilibrio. La mamma della ragazzina parla di discriminazione evidente. “Mia figlia lotta ogni giorno per riuscire a camminare da sola e per cercare di avere la normalità che merita. Comportarsi in questo modo è inaccettabile. La bimba ha detto a sua volta che senza il deambulatore le risulta pressoché impossibile riuscire a stare in equilibrio. E la cosa sembra proprio che le abbia arrecato una profonda amarezza. Il fatto è avvenuto alla vigilia di Natale, proprio nel periodo meno indicato dell’anno per vivere una delusione del genere. Il proprietario della pista di pattinaggio intanto si è negato a diversi giornalisti che hanno cercato di mettersi in contatto di lui per avere qualche commento in merito a quanto è successo.

LEGGI ANCHE –> Incidente fatale mentre rincasava in bici, caccia al pirata – FOTO