Hamilton sfida Leclerc: “Gli dimostrerò che ci sono”

0
258
Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Hamilton sfida Leclerc: “Gli dimostrerò che ci sono”

Lo schieramento di F1 del prossimo anno sarà composto da un buon numero di giovani rampanti. Oltre ai novellini Lando Norris, George Russell, Alexander Albon e Antonio Giovinazzi, ci sarà ovviamente Charles  Leclerc, al suo secondo campionato nella massima serie, ma al debutto con i colori Ferrari.

Uno status che di fatto ha proiettato, il monegasco, pur senza esperienza, tra i contendenti al titolo 2019.

Consapevole di tutto ciò e di avere un avversario temibile in più, Lewis Hamilton ha promesso battaglia, non solo al nuovo compagno di Vettel, ma in generale a tutti i rookie in ingresso.

Per quanto mi riguarda penso di essere al top della condizione fisica al momento, tuttavia esiste sempre un modo per migliorarsi, ha dichiarato combattivo ad Auto-Hebdo a proposito della sfida che lo attende e che lo obbligherà ad alzare ulteriormente l’asticella.

Cercherò dunque di approfittare di questa pausa invernale per capire dove e come rafforzarmi e di lavorare per trovare una soluzione ai miei punti deboli o comunque agli aspetti in cui ho mancato lo scorsa stagione, in modo a continuare a progredire. Questi sono gli obiettivi di massima che mi sono fissato. Insomma, dovrò subito riprendere gli allenamenti perché ci sono sempre più ragazzi capaci e precoci, pronti a darmi filo da torcere“, ha proseguito evidenziando l’esigenza di essere sempre più preparato fisicamente per confrontarsi con una macchina impegnativa, ma in particolare con una linfa giovane che ha pochi timori reverenziali e il cui unico interesse è emergere e farsi largo.

Leclerc, ora che corre per il Cavallino avrà senz’altro voglia di fare bene, ma anche Max Verstappen sarà affamato come sempre con la Red Bull. E’ per questo che ci tengo ad essere al massimo. Voglio dimostrare agli emergenti di essere ancora là“, ha concluso dopo aver nominato due colleghi che potrebbero davvero rivelarsi come i più pericolosi del gruppo per la sua riconferma iridata.

Chiara Rains