Tapiro alla Ferrari, Arrivabene: “Pensavamo di cantarle alla Mercedes”

Scambio di battute tra Staffelli e il team principal

0
374
Ferrari (Twitter)

F1 | Tapiro alla Ferrari, Arrivabene: “Pensavamo di cantarle alla Mercedes”

Per la Ferrari è stato un anno decisamente particolare. Dopo un inizio sprint che faceva ben sperare i tifosi della Rossa è arrivata nella seconda parte di stagione una netta flessione che ha allontanato gara dopo gara Sebastian Vettel dal sogno del titolo mondiale.

A pesare sulla stagione del marchio di Maranello i tanti errori dei piloti e del muretto che hanno fatto perdere punti preziosi durante il 2018, ma anche un mancato sviluppo della vettura nell’ultimo scorcio della stagione. Dall’altro lato, invece, un Hamilton perfetto come non mai supportato da un team che ha vissuto per lui dal primo all’ultimo giro di questo 2018 ha consegnato tra le mani dei tedeschi l’ennesimo titolo mondiale.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla Ferrari CLICCA QUI

La Rossa vuole il mondiale

Proprio come un anno fa Striscia la Notizia ha deciso di consegnare tra le mani di un esponente della Ferrari il famoso Tapiro D’oro. Per l’occasione a ritirarlo è arrivato Maurizio Arrivabene, che incalzato da Valerio Staffelli sulla crisi di risultati Ferrari ha risposto: “Nel 2018 eravamo partiti bene, credevamo di poterle cantare alla Mercedes, invece, lo hanno fatto loro a noi. Però ce le hanno cantate solo alla fine”.

Il team principal della Rossa ha poi proseguito: “Il motore spingeva e ha sempre spinto. Abbiamo fatto cose belle e anche meno belle perché ci tenevamo a prendere il Tapiro“. Scherzi a parte a Maranello c’è la consapevolezza che nella prossima stagione, dopo i passi avanti mostrati nell’ultimo biennio si deve puntare dritti al mondiale.

Antonio Russo