Superbike, presentazione Go Eleven. Laverty: “Voglio vincere con Ducati”

0
91
eugene laverty superbike sbk
Eugene Laverty (©Getty Images)

Superbike 2019, Laverty e il team GO Eleven carichi per la nuova stagione.

Ieri sera Galà di presentazione del Team Go Eleven Ducati Corse. Nella cornice dell’Evita di Cavallermaggiore la squadra piemontese ha presentato sia la nuova Panigale V4 R che il nuovo pilota Eugene Laverty.

Oltre al proprietario Gianni Ramello e al team manager Denis Sacchetti, c’era anche Paolo Ciabatti. Un segnale forte del supporto della casa bolognese alla struttura Go Eleven, che dopo gli anni con Kawasaki ha deciso di cambiare moto. Per il futuro le ambizioni sono di quelle importanti.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

Superbike, Laverty crede nel progetto Go Eleven-Ducati

Eugene Laverty, intervistato da Cronaca Torino, ha avuto modo di spiegare cosa lo abbia convinto a sposare il progetto Go Eleven: «Onestamente devo dire che Sacchetti mi ha convinto dopo una chiamata. Non avevo ancora un lavoro per il 2019, ho cercato ovunque una sella competitiva, ma quando ho parlato con Denis ho sentito la passione di un ex pilota. In due giorni abbiamo fatto tutto quanto ed eccoci qui… Questa Ducati è incredibile e sono convinto che potremo davvero fare una bella stagione. Spero di essere nelle prime tre posizioni… Magari dopo aver vinto anche qualche gara!».

Ovviamente ci sarà da fare del lavoro per essere competitivi. La nuova Ducati Panigale V4 R andrà sviluppata bene per riuscire a giocarsela in fretta con Kawasaki e soprattutto con Jonathan Rea. Il potenziale per fare bene c’è. La casa di Borgo Panigale schiererà quattro moto in Superbike. Due nel team ufficiale Aruba e le altre due private (Barni e Go Eleven), ma con supporto da parte di Ducati.

Il team manager Denis Sacchetti si è mostrato molto fiducioso per questa nuova avventura: «I presupposti sono alti e tutti si aspettano molto da questo progetto. Noi siamo i primi ad aspettarci molto, è inutile negarlo… Questa moto è una delle più tecnologicamente avanzate e Eugene è uno dei piloti più forti. Ci presentiamo con un pacchetto invidiabile e noi come Team vogliamo fare bene dimostrando di meritarci quei risultati a cui ambiamo».

Matteo Bellan