MotoGP: Valentino Rossi lancia la sfida con la VR46 per fare la storia

Il Dottore prepara il futuro

0
2963
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi lancia la sfida con la VR46 per fare la storia

Valentino Rossi è concentrato come giusto che sia sulla sua carriera personale, ma ogni tanto strizza l’occhio anche ad un futuro da manager che sembra già vincente. Il Dottore, infatti, con la VR46 ha costruito un vero e proprio business che si interseca come sempre con la pista dove i giovani dell’Academy crescono ogni giorno di più.

Come riportato da “Motorsport.com”, il direttore della VR46 Tebaldi ha così affermato: “Abbiamo allargato un po’ l’organizzazione e ora ci occupiamo di produrre anche il merchandising di altri piloti e di alcune squadre come KTM e Yamaha“. Continua il responsabile del design Gianluca Falcioni: “Valentino Rossi concentra circa l’80% del fatturato, lo scorso anno era intorno ai 20 milioni di euro e quest’anno dovremmo replicare tali cifre”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

La VR46 pronta a volare

Sempre Falcioni prosegue: “Abbiamo lavorato in passato per due anni per la Juve, ora, invece, collaboriamo con Lamborghini. Ci occupiamo dell’intero processo e siamo presenti in 50 paesi. Abbiamo punti vendita in tutti i GP europei e in quelli fuori continente ci appoggiamo ai nostri distributori. Su circa 80 persone che compongono la VR46 la metà si occupano di marketing. Qui sono tutti felici, ci divertiamo e lavoriamo così come ha sempre fatto Valentino”.

Anche Alessio Salucci, per gli amici Uccio, storico migliore amico di Valentino Rossi ha detto la sua sulla VR46: “Gestiamo tutto dei piloti, dai contratti alla preparazione, per questo otteniamo una percentuale così i piloti possono dedicarsi solo alle gare e all’allenamento. Li monitoriamo costantemente, ogni volta che prepariamo un evento abbiamo sempre tutto pronto e i meccanici dello Sky Racing Team VR46 sono a loro disposizione”.

Uccio ha poi così concluso: “Vogliamo dare un campione del mondo alla MotoGP. Non ci aspettavamo che il successo arrivasse così presto. Non credevamo che Bagnaia potesse arrivare così presto a questo livello o che altri come Bezzecchi e Marini potessero crescere così tanto. Per ora vogliamo vincere con Valentino, poi vedremo”.

Antonio Russo