Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel (©Raikkonen Instagram)

F1 | Vettel: dalla lettera a Lauda, al casco scambiato con Raikkonen

Suo malgrado protagonista di molti discorsi da paddock durante la seconda parte della stagione a causa dei problemi di salute (ndr. si è reso obbligatorio un trapianto di polmone) che lo hanno colpito tra la fine della scorsa primavera e l’inizio dell’estate, Niki Lauda, ormai in via di guarigione è tornato a rilasciare dichiarazioni pubbliche.

In particolare nel corso di un’intervista a La Gazzetta dello Sport ha raccontato le sue ultime settimane.

Ho avuto il permesso di tornare a casa e sono volato nella mia abitazione di Ibiza dove trascorrerò il Natale con tutta la famiglia. Devo però sottopormi a sei ore di training al giorno, assistito da due preparatori“, ha detto. “Trovarmi tra le mie mura è un’altra cosa, l’aria qui è più pulita, il clima non è inclemente come in Austria. In un mese, dovrei essere pienamente in forma e pronto a ricominciare. La vita di sempre, quindi seguirò i GP come prima“.

Tra le tante manifestazioni d’affetto ricevute ultimamente, una più di tutte ha colpito l’attuale boss non esecutivo Mercedes. La lettera scritta da Sebastian Vettel di suo pugno mi ha fatto molto piacere, piena di belle parole, di considerazioni affettuose. Non me l’aspettavo, di solito i piloti non fanno queste cose, guidano e basta. Ma lui è una bella persona. Ha avuto momenti di sconforto, lo sappiamo, ma sarebbe assurdo metterlo in discussione. Si riprenderà, un campione non si dimentica come si guida. Tornerà forte e sarà ancora lui il rivale di Hamilton nel 2019”, ha concluso compiaciuto

Scambio di caschi tra Vettel e Raikkonen

A proposito del tedesco della Ferrari, in occasione del classico ritrovo a Maranello prima delle feste natalizie, Kimi e Sebastian si sono incontrati per l’ultima volta nella veste di vicini di box.

Alla festa organizzata in fabbrica con tutti i dipendenti del Cavallino, Iceman ha così avuto modo di congedarsi con i membri di quella che è stata la sua casa lavorativa dal 2007,salvo 4 anni di lontananza, visto che da gennaio al suo posto ci sarà Charles Leclerc, mentre lui tornerà in Sauber, team che lo lanciò nel 2001.

A margine dell’evento si è tenuto uno scambio di caschi immortalato sulla pagina Instagram del finnico.

E’ stato bello lavorare con te, compagno!”, il messaggio del driver di Espoo al collega di Heppenheim.

Chiara Rainis