Ferrari e Haas (Getty Images)

F1 | Force India insiste: “La Haas è uguale alla Ferrari, non è normale”

Tanti guardano continuamente alla F1 fissando il proprio sguardo solo su Ferrari e Mercedes, ma ci sono le loro cugine che fanno un campionato nel campionato. Parliamo di Force India e Haas, i primi motorizzati dai tedeschi, i secondi dotati di propulsore spedito da Maranello. I dissapori sono partiti sin dal primo GP del 2018, quando la scuderia americana è stata accusata di aver palesemente copiato il telaio e l’aerodinamica Ferrari.

Nell’arco della stagione sono poi venute fuori nuove ruggini per un reclamo fatto dalla Haas alla Force India in seguito alla “morte” della vecchia società e alla nascita della Racing Point Force India che ha usufruito, in maniera scorretta a parere degli americani, dei contributi della FOM che vanno date alle vecchie squadre.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla F1 CLICCA QUI

Nuove polemiche in vista

Come riportato da “Motorsport.com”, il team principal della Force IndiaOtmar Szafnauer sulla Haas ha così dichiarato: “Quando progetti, produci e costruisci la monoposto e c’è una squadra che non lo fa e sfrutta la tecnologia di un top team è normale che nasca l’attrito. Trovo strano che Ferrari e Haas erano le uniche due che avevano uno splitter anteriore non conforme al regolamento”.

In Ferrari però avevano sistemato la cosa, in Haas no: “Trovo strano che due progettisti hanno disegnato parti aerodinamiche totalmente uguali, era come avere due fiocchi di neve uguali. Vedremo cosa si farà i futuro. FIA e FOM stanno lavorando per chiarire alcuni aspetti. Qualsiasi cosa tocchi l’aria non può essere condivisa”.

In realtà però la stessa Force India ha un retrotreno Mercedes, mentre la Red Bull dovrebbe introdurre sulla Toro Rosso componenti della vettura 2018. Il futuro della F1 sembra tracciato e fatto di squadre “clienti” che serviranno a sperimentare e far crescere i talenti che arriveranno poi nei top team così come avviene oggi in MotoGP.

Antonio Russo