Brutte notizie in arrivo per gli utenti di Whatsapp

0
3951
WhatsApp
WhatsApp

Da gennaio 2019 in Whatsapp sarà ancor più evidente l’impronta social: verranno inserite le pubblicità. A confermarlo il vice presidente Chris Daniels .

Whatsapp, come quasi tutti sanno, è un’applicazione di messaggistica istantanea per smartphone, pensata sia per Android che per iOS. Nel corso degli anni ha subito numerose trasformazioni ed ha apportato importanti modifiche, la più gradita agli utenti sicuramente la gratuità. L’app del tutto gratuita, permette di effettuare telefonate, videochiamate ed inviare messaggi. Per non parlare delle “Storie” negli stati, in stile Instagram e Facebook, inserite per rendere l’app rivoluzionaria. Proprio le stories hanno fatto compiere a Whatsapp un passo in avanti, tanto da renderla un’app non più di messaggistica, ma un vero e proprio socialnetwork. E di cosa hanno bisogno i social? Zuckerberg docet, di Pubblicità! Ed è proprio questa la novità che verrà introdotta nel 2019 all’interno di Whatsapp.

Whatsapp: dal prossimo anno la pubblicità sull’app di messaggistica istantanea

Gli utenti, ormai, erano stati avvertiti e le voci di corridoio hanno trovato conferma nelle parole della società. Il Vice Presidente Chris Daniels ha detto di non aver alcun dubbio circa l’inserimento della pubblicità all’interno dell’applicazione e su Outlookindia ha affermato: “Inseriremo annunci pubblicitari nello “Stato”. Sarà la modalità di monetizzazione principale per l’azienda e un’opportunità per le aziende di raggiungere le persone su WhatsApp”. La notizia di certo non rallegra gli utenti che, anche durante le loro conversazioni, dovranno sorbirsi banner pubblicitari. Tuttavia non c’è da disperarsi, la pubblicità apparirà nei famosi banner in sovrimpressione all’interno delle sole “Storie”, almeno per ora, lasciando inalterate le chat ed i gruppi. Presente sì, ma non invadente.

Pubblicità su Whatsapp: vantaggi e svantaggi

A trarne vantaggio saranno sicuramente le aziende che sfrutteranno questa novità per aumentare i propri fatturati inserendo popup che promuovono contenuti ad hoc. Un ulteriore luogo in cui la pubblicità digitale potrà arrivare ai consumatori direttamente nelle loro mani. Il problema maggiore sarà per gli utenti. A parte la presenza della pubblicità, che finché resterà confinata a banner nelle storie non dovrebbe causare enormi disagi, il problema reale sarà dovuto al fatto che il telefono consumerà molta più batteria. Secondo alcune indiscrezioni, la pubblicità verrà inserita già con il primo aggiornamento che ci sarà a gennaio 2019 sia per gli utenti Android che per quelli iOS.