antonio megalizzi strasburgo
Antonio Megalizzi, l’italiano rimasto ferito gravemente nell’attentato di Strasburgo, non ce l’ha fatta

Non ce l’ha fatta a sopravvivere Antonio Megalizzi, l’italiano ferito nell’attentato di Strasburgo di martedì scorso. Troppo gravi le ferite riportate.

Antonio Megalizzi è morto. Il giornalista 28enne in visita a Strasburgo per seguire la sessione plenaria dell’EuroParlamento era stato colpito, assieme a diverse altre persone, dall’attentatore che ha attuato un piano mortale contro la folla presente ai mercatini di Natale della città francese. Prima del nostro connazionale, erano morte altre 3 persone mentre con Megalizzi risultavano feriti pure 12 individui. L’italiano, originario di Trento, aveva ricevuto un colpo di pistola tra il collo e la spina dorsale, cosa che lo ha lasciato in coma da martedì fino a ieri. Purtroppo i medici avevano affermato fin da subito che non era possibile fare niente per salvare Antonio Megalizzi, giudicandolo inoperabile e lasciandolo in stato vegetativo. Fino a quando però nelle ultime ore è giunta la notizia del decesso, confermato anche dalla Farnesina.

LEGGI ANCHE –> Strasburgo, ferito un italiano nell’attentato ai mercatini di Natale

Antonio Megalizzi, la morte ha sconvolto tutti

Megalizzi lascia la madre, il padre, una sorella e la fidanzata. A spendere qualche parola di cordoglio per Megalizzi è anche Giuseppe Conte. Il Premier si trovava proprio a Strasburgo e ha affermato: “È una notizia che ci rattrista molto. Un pensiero di grande affetto e molto commosso va alla sua ragazza, ci dobbiamo unire tutti in questo dolore”. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto ricordare Megalizzi parlando di “tragedia inaccettabile. Esprimo la mia vicinanza ai suoi cari, Antonio è l’ennesima vittima dell’odio criminale dei fondamentalisti islamici fanatici”. Ed anche la radio ‘Europhonica’, il network per il quale lavorava il giornalista, conferma il decesso di Megalizzi scrivendo su Facebook: “Purtroppo siamo costretti a confermare che il nostro collega Antonio ci ha lasciati. I nostri pensieri vanno alla famiglia e a tutti i suoi amici e colleghi. Vi preghiamo di rispettare il momento doloroso”. Tante altre però sono le manifestazioni di cordoglio e di vicinanza ai cari per la morte di Antonio. La Federazione nazionale Stampa Italiana, l’Ordine dei giornalisti e tantissimi utenti sul web che non conoscevano la vittima hanno voluto lasciare un messaggio per ricordarlo.

LEGGI ANCHE –> Strasburgo, chi è Antonio Megalizzi, l’italiano ferito – FOTO