MotoGP, Thailandia nominato miglior Gran Premio 2018

0
85
MotoGP Thailandia
Getty Images

MotoGP, Thailandia nominato miglior Gran Premio 2018

La premiere del Gran Premio di Thailandia al Buriram è stata votata come miglior gara dell’anno dalla MotoGP e dalla Commissione Grand Prix. Tutto in ordine: organizzazione, strutture e atmosfera dell’evento. La prima apparizione nel Campionato del Mondo MotoGP non poteva andare meglio. Con oltre 220.000 fan in arrivo nei tre giorni del weekend di gara, il Buriram ha stabilito il record di presenze dell’anno. Marc Márquez e Andrea Dovizioso hanno realizzato un emozionante duello testa a testa fino all’ultima curva da cui è uscito vincente il pilota spagnolo della Honda (Per tutte le news di MotoGP LEGGI QUI).

MotoGP Thailandia, pubblico e organizzazione da primato

Il Gran Premio della Thailandia è stato premiato non per l’azione in pista, ma per l’eccezionale organizzazione, le strutture e l’atmosfera dell’evento, con un pubblico sempre pronto ad applaudire e mai a fischiare. “A nome del popolo di Buriram e della Thailandia, siamo onorati di ricevere il Gran Premio MotoGP del 2018. Siamo molto grati per il riconoscimento ricevuto per il Gran Premio della Thailandia”, ha dichiarato Newin Chidchob, presidente del Chang International Circuit. “Ovviamente abbiamo incontrato innumerevoli ostacoli nella preparazione dell’evento, ma siamo cresciuti dal superare questi ostacoli”, ha spiegato, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito al successo del fine settimana.

“Tutti si sono riuniti per rendere questa esperienza di intrattenimento sportivo memorabile per i nostri visitatori provenienti da tutto il mondo. Infine, vorremmo cogliere l’occasione per ringraziare i nostri buoni amici di Dorna Sports, che hanno riconosciuto il nostro potenziale e ci hanno dato l’opportunità di far parte del più grande campionato motociclistico al mondo. Ci impegniamo a utilizzare l’esperienza accumulata per creare un GP della Thailandia migliore ogni anno. Grazie!”.

Hervé Poncharal, presidente di IRTA e capo squadra di Tech 3, era elettrizzato. “L’impegno degli organizzatori è stato fantastico e hanno affrontato senza indugio tutti i problemi del weekend, cercando di trovare soluzioni il più rapidamente possibile. Gli spettatori, le persone… ogni singolo partecipante era felice. Il supporto dei fan è stato incredibile. Hanno dimostrato di capire la MotoGP”. E dovrà essere preso ad esempio da molti altri Paesi.