Vettel punge Kubica: “Era meglio promuovere un giovane”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel: “Il ritorno di Kubica? Era meglio promuovere un giovane”

In questo momento di totale stasi del Circus tra i protagonisti del paddock continua a tenere banco la questione Robert Kubica. Il pilota polacco, assente dalla massima serie da fine 2010 a causa delle conseguenze del drammatico incidente occorsogli durante il Rally Ronde di Andora nel febbraio dell’anno successivo, nel 2019 tornerà al volante di una monoposto di F1 e precisamente della Williams, che ha deciso di promuoverlo a scapito del russo Sergey Sirotkin.

A questo proposito, qualche giorno fa, si era espresso l’ex Ferrari e ora consulente SMP (ex partner del team di Grove) Mika Salo, sostenendo che il biondo moscovita era stato messo da parte soltanto per una mera ragione di sponsor e non di talento mancante.  In soldoni, il driver di Cracovia, tramite il patrocinatore personale PKN Orlen avrebbe offerto 10 milioni di dollari sufficienti per accaparrarsi il posto.

La riflessione di Vettel

Chiamato a dire la sua sull’ingaggio da parte della Williams di un pilota ormai in là con l’età, Sebastian Vettel ha mostrato alcuni dubbi pur riconoscendo l’importanza del messaggio di questo comeback in apparenze insperato e impossibile per molti vista la gravità delle ferite riportate nel crash al rally ligure.

Ho delle sensazioni contrastanti“, ha confidato al Blick il tedesco della Ferrari. “Da un lato, mi fa piacere personalmente. Nessuno può nemmeno immaginare quanto sia stato difficile per lui quello che ha vissuto. Dall’altra parte, però, ci sono anche tanti giovani che meriterebbero una possibilità“.

Seb non è il primo a manifestare un pensiero del genere. Nel corso della stagione terminata ad Abu Dhabi il 25 novembre, Jacques Villeneuve si era proclamato addirittura contrario ad una seconda chiamata del 34enne, che a suo avviso già aveva avuto in passato un’occasione per mettersi in mostra, fallendo malgrado la vittoria nel GP del Canada del 2008, ottenuta, è bene sottolineare, a seguito del tamponamento in pit lane di Kimi Raikkonen da parte di Lewis Hamilton.

Per sapere nel dettaglio cos’aveva detto Villeneuve sul rientro in F1 di Kubica CLICCA QUI

Chiara Rainis