MotoGP Assen 2019: programma, tempi e ordine di arrivo

MotoGP Assen 2019: programma, tempi e ordine di arrivo

Il Motomondiale fa tappa sul circuito di Assen per il Gran Premio d’Olanda 2019, ottavo round stagionale. Il TT Circuit Assen è da sempre considerato uno dei più difficili del campionato, infatti ha il nomignolo di università delle due ruote, a causa delle sue velocità medie elevatissime e dei repentini cambi di direzione.

Il TT Circuit è l’unico circuito su cui si corre ininterrottamente una prova del Motomondiale dal 1949. Nacque nel 1925 e per circa 30 anni si svolsero corse su strade di campagna. All’epoca il tracciato misurava circa 28 km di lunghezza, invece il circuito moderno risale al 1955, quando la sua lunghezza complessiva fu ridotta a 7.705 m. Dopo altre modifiche negli anni seguenti, attualmente il circuito di Assen ha una lunghezza di 4.555 m, una larghezza di 14 metri, 6 curve a sinistra e 8 a destra, il rettilineo più lungo è di 487 metri.

MotoGP Assen: statistiche, programma e ordine di arrivo

Qui Valentino Rossi ha trionfato per l’ultima volta nella stagione 2017, mentre nella scorsa edizione il podio fu occupato da Marc Marquez, Alex Rins e Maverick Vinales, con il fenomeno di Cervera che detiene il record del circuito in 1’33″617 stabilito nel 2015, mentre il giro più veloce porta la firma del Dottore che ha fermato le lancette in 1’32″627.

Le 18 curve del tracciato prevedono solo 10 punti in cui i piloti della MotoGP fanno ricorso ai freni e solo in uno di questi la frenata si protrae per più di 170 metri. Ad ogni giro i freni vengono impiegati per 24 secondi. La frenata più impegnativa è quella in discesa a destra della curva Haarbocht (curva 1), con le moto che arrivano a 291 km/h e i piloti frenano per 3,9 secondi in cui percorrono 213 metri. Alla curva 9 (De Bult) la velocità scala da 242 km/h a 112 km/h in 3,1 secondi durante i quali le MotoGP percorrono 153 metri.

Ancora una volta Marc Marquez sembra il favorito per la vittoria del Gran Premio d’Olanda 2019, ma stavolta le Yamaha di Rossi e Vinales potrebbero avere maggior voce in capitolo, senza escludere Andrea Dovizioso che su ogni circuito può fare la voce grossa. La gara di domenica 30 giugno 2019 sarà trasmessa in diretta TV su Sky Sport MotoGP e in streaming grazie all’applicazione Sky Go, oppure con abbonamento a Now TV. Di seguito tempi e ordine di arrivo.