andrea dovizioso motogp valencia test ducati
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

MotoGP, Valencia Test 2018 | Dovizioso commenta il secondo giorno.

Andrea Dovizioso ha concluso con il secondo tempo l’ultimo giorno test MotoGP a Valencia. Oggi è riuscito a fare il lavoro previsto, dopo che ieri le condizioni della pista lo avevano ostacolato.

In Ducati si continua a lavorare per migliorare la svolta in curva e la percorrenza. Non sono state portate soluzioni rivoluzionarie, però ci sono dettagli sui quali il team lavora. Ovviamente sarà più indicativo il test di Jerez per capire se le novità danno i frutti sperati.

-> Se vuoi restare aggiornato su tutte le ultime notizie del Motomondiale CLICCA QUI

MotoGP Valencia Test: parla Dovizioso

Andrea Dovizioso al termine della seconda giornata di test MotoGP ha parlato a Sky Sport. Queste le sue considerazioni: «Il crono conta poco in questi test, non è così indicativo secondo me. Però oggi siamo riusciti a provare certi aspetti della nuova moto che non avevamo provato ieri. C’è qualcosa di interessante, è un lavoro di fino e non è facile capire. Cerchiamo di lavorare al meglio, perché dobbiamo prendere le decisioni per il 2019. Speriamo di avere buone condizioni a Jerez per confermare e testare altre cose».

In Ducati è stato testato un nuovo telaio, che dovrebbe dare dei vantaggi in quelli che sono gli aspetti in cui la GP19 dovrà essere meglio della GP18: «Abbiamo fatto la comparativa sul nuovo telaio. Su alcune cose può andare meglio, però serve riprovarlo. Non abbiamo avuto due giorni completi di lavoro, vogliamo fare altre prove e speriamo di poterle fare bene a Jerez»

Dovizioso è moderatamente soddisfatto di quanto fatto in queste due giornate, però aspetta Jerez per sbilanciarsi maggiormente: «Col lavoro che stiamo facendo noi è probabile non sentire certi vantaggi. Avendo trovato qualcosa di interessante da studiare e riprovare, è il massimo che potevamo portare a casa. E’ quasi impossibile avere qualcosa di grosso, soprattutto se la moto non è male. A volte è facile prendere cantonate, è importante provare tutto bene. Abbiamo avuto indicazioni positive e vogliamo confermare a Jerez. Le decisioni che prendi adesso le porti avanti nella prossima stagione».

 

Matteo Bellan