Toto Wolff (©Getty Images)

F1 | Wolff: “Ad Abu Dhabi con tutte le armi che abbiamo”

Il fine stagione della Mercedes sono sarà una passerella in stile finale di un grande giro ciclistico, ma un’occasione in più per tirare fuori gli artigli e forse per utilizzare nuovamente escamotage tecnici messi sotto la lente d’ingrandimento dalla FIA.

Ad assicurare il popolo della F1 che le Frecce d’Argento faranno di tutto per monopolizzare le prime due posizioni davanti ai ricchi possessori degli yatch di Yas Marina, il boss Toto Wolff, ringalluzzito e ugualmente rasserenato dal bottino pieno già assicurato in termini di coppe che contano.

Abbiamo da disputare solo l’ultima gara nel 2018 e vogliamo dare spettacolo per soddisfare gli appassionati che ci hanno supportato durante l’intero campionato“, ha dichiarato il manager austriaco alla vigilia dell’ultimo giorno di scuola. “Adesso che ci siamo liberati della pressione per la conquista del titolo, possiamo pensare a questa corsa come una possibilità per mostrare qual è il nostro limite”.

La nostra W09 ha già vinto 10 GP quest’anno e tutti vogliamo aggiungerne una in più, in particolare Valtteri Bottas che ha dovuto rinunciare a dei successi per sfortuna o per gli ordini di squadra. Sappiamo tuttavia che sarà una dura battaglia sia con Red Bull, sia con Ferrari, che vorranno iniziare la sosta invernale con un successo“, la promessa di “guerra” del capo.

Un round con tante news

Di certo l’appuntamento negli Emirati si annuncia denso di avvenimenti. I colpi di scena dovrebbe cominciare già da giovedì pomeriggio quando è attesa una conferenza stampa che dovrebbe sancire l’ingresso da pilota ufficiale alla Williams di Robert Kubica. Una notizia, questa, trapelata negli ultimi giorni, e che ha fatto andare su tutte le furie Sergey Sirtokin, probabilmente sicuro fino a quel momento di restare a Grove ancora qualche tempo assieme al debuttante George Russell.

E’ molto probabile che sull’isola di Yas verrà svelato anche il nome del driver che affiancherà nel 2019 Daniil Kvyat alla Toro Rosso. Al 99% il posto dovrebbe andare ad Alexander Albon, ma per ora nulla è stato definito.

Chiara Rainis