Veterinario di 52 anni ucciso da un toro, stava visitando un vitellino

0
114
Toro
Toro

Tragedia a Cet in provincia di Belluno. Un veterinario di 52 anni stava per visitare un vitellino nato da poco, ma il papà-toro si è scagliato contro di lui.

Un veterinario di 52 anni, Paolo Casarin, è morto dopo essere stato assalito e incornato da un toro. La tragedia è avvenuta in provincia di Belluno, a Cet, in un’azienda agricola. Il veterinario stava per visitare un vitellino nato da poco ma, quando si è avvicinato all’animale, è intervenuto il papà, un toro imbufalito, che avrà pensato di difendere il figlio a tutti i costi, non sapendo che l’intento di Paolo Casarin non era quello di fare male al vitellino. A questo punto, come riportato da ‘Il Gazzettino’, il toro lo ha incornato ripetutamente, sbalzandolo per 30 metri lontano dalla sua creatura, denudandolo e lacerandogli addome e petto. Poi gli è rimasto accanto, non facendo avvicinare nessuno. All’arrivo dell’ambulanza e dei soccorsi non c’è stato niente da fare. Il toro era anche in piena agitazione quando è stato sedato.

Paolo Casarin trovato già morto, nessun testimone nell’agriturismo

Paolo Casarin era il genero della proprietaria dell’agriturismo. Era giunto a Cet per una normale visita di routine, come fatto tante altre volte. Gestiva due ambulatori: uno a Belluno, l’altro a Lentiai. Ed era un conosciuto veterinario della zona. Sicuramente sapeva il fatto suo e proprio per questo la tragedia lascia ancor di più di stucco, anche se, quando si entra in un recinto con un toro, la precauzione dovrebbe essere sempre al massimo. La morte, tra l’altro, è avvenuta senza testimoni. Le prime persone che sono arrivare al di fuori del recinto hanno trovato Paolo Casarin già scagliato a terra e incornato, con il toro al suo fianco visibilmente agitato.