Valentino Rossi: “C’è lo spirito giusto in Yamaha. Contento di Folger”

Il Dottore contento della nuova moto

0
1842
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “C’è lo spirito giusto in Yamaha. Contento di Folger”

Valentino Rossi dopo una stagione vissuta in chiaroscuro vuole tornare finalmente a lottare nuovamente per i primi posti. Il Dottore spera di ritrovare finalmente una Yamaha competitiva per la prossima stagione. Le prime impressioni in questa sorta di esordio per il 2019 sembrano essere fortunatamente buone.

Come riportato da “Motorsport.com”, Valentino Rossi ha così commentato questa prima giornata di test: “La sensazione è sicuramente positiva. Non tanto per quello che è stato portato qua, ma per l’impegno che vedo. Sin da venerdì sono arrivati tanti ingegneri e vedo lo spirito giusto. A mio avviso questi due test sono fondamentali per quello che dovremo fare poi a febbraio. Io e Maverick dobbiamo dare le giuste indicazioni, ma è un buon primo giorno”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

I talenti della VR46 crescono

Il rider della Yamaha ha poi parlato dei piloti della VR46: “Ha fatto molto bene Morbidelli. Mi sembra già che si senta a suo agio sulla moto. Anche psicologicamente è una bella spinta salire su una moto più competitiva. Può essere un aiuto avere un altro pilota che va forte perché ti dà altri dati. Poi con Franco ho un buon rapporto”.

Valentino Rossi ha poi proseguito: “Secondo me Pecco è andato molto bene, ho visto i suoi tempi e l’ho visto guidare. Gli sono stato dietro e guida già forte. Penso che l’anno prossimo sarà già un bel problema, ma anche Mir va forte. Questi qui vanno già veloce”.

Chiusura poi sul nuovo tester Yamaha: “Il collaudatore in questa MotoGP è importante. Credo sia importante avere un pilota come Folger, perché ha talento e ha già guidato la Yamaha, quindi la può portare al limite come i piloti ufficiali. Sono molto contento che sia con noi. Credo abbia provato la moto che ho guidato io in questo weekend e già ci ha dato indicazioni importanti. Questi due giorni sono importanti per lui per fargli riprendere feeling con la MotoGP“.

Antonio Russo