Tomba conte Dracula a Napoli, ecco dove

Tomba conte Dracula
Dracula (foto dal web)

Tomba conte Dracula, le ultime indagini indicherebbero che Vlad III sarebbe stato tumulato all’interno di una basilica a Napoli

Il conte Vlad III di Valacchia, vissuto tra il 1431 e il 1477, altrimenti conosciuto come conte Dracula, ha ispirato il famosissimo romanzo di Bram Stoker e numerosi film sul grande schermo. Nel primo, del 1927, il vampiro fu interpretato dall’attore Bela Lugosi. La leggenda di Dracula e del suo carattere sanguinario ha originato vari misteri, per ultimo quello della sua sepoltura. Varie le ipotesi che sono state prodotte nel corso degli anni, le indagini recenti sembrerebbero indicare che Dracula è stato sepolto in Italia. Precisamente a Napoli, nella basilica di Santa Maria la Nova. Gli studi di Claudio Falcucci, uno dei massimi esperti europei di diagnostica d’arte, hanno preso in esame in particolare un’enigmatica epigrafe tombale presente nella Cappella Turbolo del complesso monumentale partenopeo. Il testo dell’epigrafe è scritto, in realtà, in un linguaggio ancora sconosciuto. Ma il nome Vlad ricorre più volte. La ricerca di Falcucci ne ha verificato la datazione. “All’inizio si pensava che questi interventi fossero stati realizzati all’inizio del 1900 – ha dichiarato lo studioso – Le radiazioni ultraviolette e le riprese all’infrarosso hanno invece rivelato che questi rimaneggiamenti sono iniziati molto prima e che la datazione dell’iscrizione potrebbe risalire anche al XVI secolo”. Il che confermerebbe il soggiorno napoletano del conte Vlad risultando compatibile con il periodo della sua morte. L’ipotesi ha attratto molti turisti nella chiesa di S. Maria la Nova, facendone una delle principali mete di interesse nel centro storico di Napoli.