Tatiana Calderon in pista a Fiorano: “Atmosfera unica”

0
152
(©Tatiana Calderon Twitter)

F1 | Tatiana Calderon in pista a Fiorano: “Atmosfera unica”

Dopo aver debuttato al volante di una F1 lo scorso ottobre al termine del weekend di gara del Messico Tatiana Calderon è tornata a sedersi su una Sauber. Questa volta però non più la C37 del 2018 con cui aveva compiuto 23 giri per scopi promozionali, ma la C32 del 2013 spinta dal potente motore termico V8.

La colombiana ha coperto 594 km per un totale di 202 tornate sul tracciato di proprietà della Ferrari a Fiorano e lavorato sulle gomme Pirelli.

Per sapere com’era andato il precedente test su una F1 di Tatiana Calderon LEGGI QUI

L’emozione

Non avevo mai guidato sulla pista emiliana“, ha dichiarato la driver del team Jenzer in GP3. “Ha un layout interessante e l’atmosfera è speciale. Le temperature dell’aria e dell’asfalto sono state basse, ma costanti. Il target era di imparare il tracciato e trovare il giusto bilanciamento della vettura, che alla fine abbiamo centrato. E’ stato incredibile guidare questa monoposto e meraviglioso il suono del propulsore“.

Avendo due giorni a disposizione, la domenica la 25enne ha potuto compiere una simulazione di GP e di qualifica. Entrambe le prove sono andate bene e non vi è stata neppure un’interruzione. Per quanto riguarda i riscontri cronometrici, il tempo migliore è arrivato in 00’53″802.

Ci siamo focalizzati sul giro secco al mattino e sui long run al pomeriggio“, ha spiegato.”Nel complesso sono state due sessioni utili al mio sviluppo e all’acquisizione dell’esperienza. Il team ha fatto un ottimo lavoro per la preparazione e l’implementazione del mio programma. In macchina e in pista mi sono sentita a mio agio. Spero di poter presto mettere in pratica cosa ho imparato“.

Chiara Rainis