Calciatore suicida a 19 anni: si chiamava Fabiano Colucci

0
141
fabiano colucci calciatore suicidio
Fabiano Colucci, il calciatore trovato morto nel garage di casa

Fabiano Colucci, giovane calciatore della società pugliese del Martina, è stato trovato privo di vita all’interno del garage di casa.

È stato trovato privo di vita Fabiano Colucci, 19enne calciatore della società di Promozione del Martina Calcio. A fare la scoperta è stato un amico che lo ha trovato impiccato nel garage di casa, dopo che la vittima aveva mancato un appuntamento. Il fatto è avvenuto sabato. Sembra che Colucci fosse rimasto profondamente scosso dal divorzio dei suoi genitori. Sconvolti parenti ed amici, che non avevano mai notato però comportamenti strani da parte del giovane. Il calciatore suicida non ha lasciato biglietti o messaggi nei quali fornire una spiegazione per il terribile gesto compiuto. A diffondere la notizia della morte di Fabiano Colucci è stato proprio il Martina sulla sua pagina ufficiale Facebook. Il club fa sapere quanto segue. “Con profondo rammarico l’Asd Martina Calcio 1947 partecipa all’immenso dolore della famiglia nel ricordo di Fabiano Colucci. Il nostro under classe ’99 è venuto a mancare. Non ci sono parole per dare seguito ad una notizia così sconvolgente che ha colpito tutta la società, dirigenza, squadra, settore tecnico e giovanile con grande tristezza. In segno di cordoglio la partita odierna contro l’Audace Barletta non verrà disputata”.

LEGGI ANCHE –> Calciatore ucciso a 24 anni coi genitali amputati, era una talento brasiliano

Calciatore suicida, il messaggio disperato della fidanzata

La fidanzata di Fabiano ha postato su Instagram un lungo, tenero messaggio. “Fabia ma cosa mi combini? Ieri siamo stati insieme, e oggi non ci sei! Tu con il tuo sorriso, facevi sorridere anche me, mi facevi sempre ridere anche quando non ne avevo voglia, eri diventato così importante nella mia vita. Eri diverso dagli altri, facevi il forte ma in fondo eri un ragazzo buono, premuroso, gentile, mi facevi sempre arrabbiare, ma ora darei qualunque cosa per riaverti qui…ti ricordi martedì siamo stati in giro fino a tardi insieme a parlare di cose nostre, a confidarti, a ridere è scherzare. Come faccio ora, che ogni mattina lasciavi il bar, per venire da Ugo a farmi compagnia. Come faccio ad andare avanti sapendo che non entrerai più da quella porta. Avevo finalmente trovato qualcuno che mi facesse ridere, ma ora mi fai piangere, ora sto male, perché perché perché….sai come sta la tua famiglia, morta…certo che lo sai perché da lassù stai vedendo tutto. Vorresti ritornare indietro? Vorresti a quest’ora stare con me e i tuoi amici seduti dietro Ugo come ogni giorno Ora sei il mio Angelo, l’angelo più bello lassù. Ora vivi dentro di me, ci resterai per sempre, mi hai insegnato tanto cose, non le scorderò mai. Ti amo da morire amò”.

LEGGI ANCHE –> Tragedia nel mondo del pallone italiano: calciatore ucciso a coltellate – FOTO